Sci di fondo | 14 giugno 2021

Sci di Fondo - Välbe: "Pellegrino e De Fabiani rappresentano un grande vantaggio per Ustiugov e Retivykh"

La presidente della Federazione Russa di sci di fondo ha espresso nuovamente la propria soddisfazione per la presenza dei due azzurri nel gruppo Cramer: "Sarà una collaborazione molto utile"

Foto Instagram Ustiugov

Foto Instagram Ustiugov

Federico Pellegrino e Francesco De Fabiani hanno raggiunto Otepää per il secondo raduno assieme alla nazionale russa di sci di fondo. Oltre al gruppo Cramer, che comprende Ustiugov e Retivykh, in Estonia i due azzurri hanno trovato anche gli altri gruppi della nazionale russa, in quanto per tradizione qui si tiene una riunione con la responsabile dello sci di fondo russo, Elena Välbe.

Proprio l’ex campionessa dello sci di fondo russo, grande rivale di Stefania Belmondo negli anni novanta, ha parlato molto positivamente dell’ingresso dei due azzurri nel gruppo Cramer.  «Ormai non ci sono più segreti nello sci di fondo – ha affermato Välbe a Sports.rututto il mondo sa chi, come e dove si allena. Non puoi nascondere un ago in un sacco. Per quanto riguarda gli italiani nella nostra squadra, questo è prima di tutto un grande vantaggio per Ustiugov e Retivykh. L’Italia ha uno degli atleti più forti al mondo nelle sprint. Quindi cosa potrebbe esserci di negativo in questa collaborazione? Avere questi fondisti in gruppo può essere un aiuto per i nostri atleti. Voglio davvero che sia Gleb sia Sergey ottengano il massimo da questa collaborazione con i due italiani. Per i nostri velocisti, questi due atleti sono dei super compagni d’allenamento. Poi in gara vincerà il più forte».

Välbe ha anche detto la sua sulla scelta di Pellegrino e De Fabiani. «Sono rimasta un po’ sorpresa che gli atleti stessi si siano rivolti all’allenatore, ma poi hanno spiegato la situazione, che avevano alcuni problemi interni e stavano cambiando di buono allenatore. I ragazzi sono intelligenti, corretti, capiscono che la loro età sportiva sta volgendo al termine e qualcosa andava radicalmente cambiato».

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: