Sci di fondo | 16 giugno 2021

Sci di Fondo - Allo Stelvio si è chiuso il primo raduno del Comitato Alpi Centrali

Agli ordini dell'allenatore responsabile Corrado Vanini, si sono allenati i giovani della squadra regionale lombarda

Sci di Fondo - Allo Stelvio si è chiuso il primo raduno del Comitato Alpi Centrali

E’ partita la preparazione alla stagione agonistica 2021/22 per i fondisti del Comitato Alpi Centrali, con una programmazione che vedeva sci la mattina sulla pista disegnata al passo e atletismo il pomeriggio. Dopo aver effettuato il tampone messo a disposizione dal Comitato, grazie al sostegno di Regione Lombardia e Coni lombardo,  atleti e tecnici sono «entrati» nella bolla covid-free dell’Hotel Folgore che, oltre al Comitato, ospitava la squadra «A» di fondo tedesca, per una tre giorni che aveva lo scopo principale di conoscere le new entry e  iniziare ad impostare il lavoro che gradualmente porterà i ragazzi  ad entrare in forma per la prossima stagione agonistica.

Presenti, oltre ai tecnici Corrado Vanini, Morris Galli, Thomas Bormolini e Luigi Schena, le sette new entry della squadra che sono  Gemma Nani, Vanessa Comensoli, Martina Bonacorsi, Gabriele Matli, Nicolas Rocca, Davide Negroni e Gioele Gaglia. Le nuove leve hanno conosciuto gli atleti confermati dalla scorsa stagione: Leonardo Capelli, Lorenzo Moizi, Denise Dedei, Martina Ielitro, Cassandra Bonaldi, Giulia Negroni, Elena Rossi e Manuela Salvadori, oltre alle tre fondiste lombarde aggregate alla squadra nazionale Francesca Cola, Veronica Silvestri e Lucia Insonni.

«Questo primo raduno – ci ha detto l’allenatore responsabile Corrado Vaniniè stato molto importante, innanzitutto per conoscere e farci conoscere dai nuovi entrati, e poi per iniziare ad impostare i programmi di lavoro sia dal punto di vista della tecnica sciistica sia da quello della preparazione atletica. Quest’anno grazie alle perfette condizioni della neve e della pista, la mattina era dedicata allo sci, sia in tecnica classica sia in skating, su neve dura prima e trasformata poi, in modo da abituare i ragazzi alle diverse condizioni che potrebbero trovare in gara, mentre i pomeriggi erano rivolti alla preparazione atletica con sedute in palestra e camminate con i bastoni. Quello che come tecnici vogliamo far capire ai ragazzi già dai primi raduni è che bisogna lavorare con una progressione dei carichi che li possano portare ad avere la giusta condizione durante la stagione agonistica, cercando poi di trovare i picchi di forma per gli appuntamenti importanti con una programmazione degli allenamenti che verrà condivisa e coordinata con gli allenatori dei club».

Il prossimo raduno dove e quando si svolgerà?

«Con i ragazzi – continua Vaninici troveremo a Livigno il primo luglio per un raduno atletico in cui eseguiremo un test di valutazione che ripeteremo poi a novembre in modo da controllare l’evoluzione della forma. In quell’occasione presenteremo ufficialmente la squadra con le nuove divise alla presenza del presidente della Federazione Flavio Roda, di Franco Zecchini, presidente delle Alpi Centrali e di Federico Sosio, il responsabile dello sci di fondo del Comitato».

Ti potrebbero interessare anche: