Olimpiadi | 17 giugno 2021

Il Senato degli Stati Uniti ha approvato un disegno di legge per il boicottaggio diplomatico delle Olimpiadi di Pechino

Con 68 voti a favore e 32 contrari, il Senato ha approvato il disegno di legge, che ora passa alla camera dove potrebbe trovare una maggiore opposizione

Il Senato degli Stati Uniti ha approvato un disegno di legge per il boicottaggio diplomatico delle Olimpiadi di Pechino

Con 68 voti a favore e 32 contrari, il Senato degli Stati Uniti ha approvato un disegno di legge bipartisan che conferma il boicottaggio diplomatico delle Olimpiadi e Paralimpiadi invernali di Pechino 2022 ed introduce una serie di misure che hanno l'obiettivo di constrastare la politica estera e l'influenza economica della Cina.

Come riferito da "insidethegames", con questo disegno di legge gli Stati Uniti si avvicinano alle richieste di boicottaggio da parte di tante associazioni ma anche di molti politici statunitensi, per il mancato rispetto dei diritti umani da parte dello stato cinese, accusato di crimini nei confronti dell'etnia degli Uiguri, tra cui l'utilizzo del lavoro forzato, la gestione di un programma di sorveglianza di massa, la detenzione di migliaia di persone nei campi di internamento, l'esecuzione di sterilizzazioni forzate e la distruzione intenzionale del patrimonio uiguro. Pechino si difende affermando che i campi sono centri di addestramento progettati per debellare l'estremismo islamista e il separatismo, negando così le accuse mosse. 

La legge conferma che sarà "la politica degli Stati Uniti ad attuare un boicottaggio diplomatico dei Giochi Olimpici Invernali e dei Giochi Paralimpici Invernali nella Repubblica Popolare Cinese".

La legge impedirebbe al Segretario di Stato americano Antony Blinken di fornire fondi federali per facilitare la partecipazione di qualsiasi dipendente del governo degli Stati Uniti ai Giochi. Ma vi sarà un'eccezione per il finanziamento del Comitato Olimpico e Paralimpico degli Stati Uniti, degli organi di governo nazionali, degli atleti e di altre persone coinvolte.

La palla passa ora alla Camera, dove si prevedono numeri più risicati. Se il disegno di legge dovesse essere ancora approvato, sarà allora compito del presidente Biden firmarlo e renderlo ufficiale.

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: