Sci di fondo | 22 giugno 2021, 15:13

Johaug invitata ai Bislett Games della Diamond League, ma è incerta se accettare

Il prossimo 1 luglio, la norvegese potrebbe gareggiare nei 5000 metri della manifestazione internazionale di atletica leggera, ma non ha ancora accettato: "Risponderò con calma"

Foto Team Norway Instagram

Foto Team Norway Instagram

Lo scorso anno aveva rubato la scena con la sua splendida prestazione nei 10.000 metri che le era valsa il suo nuovo record personale, ora gli organizzatori del Bislett Games l'hanno invitata per partecipare all'evento in programma il 1 luglio e valido per la Diamond League di atletica leggera. Therese Johaug potrebbe gareggiare nei 5000 metri in un evento al quale prenderanno parte tantissimi campioni dell'atletica leggera, a poche settimane dalle Olimpiadi di Tokyo.

La campionessa dello sci di fondo è però incerta se accettare o meno la proposta. Johaug non vuole correre rischi in vista del suo grande obiettivo, che sono le Olimpiadi Invernali e quell'oro individuale inseguito per tutta la carriera. Ha tanta voglia di rivincita, dopo essere stata costretta a saltare le Olimpiadi di Pyeongchang a causa della squalifica, ed è consapevole che quella di Pechino sarà la sua ultima occasione.

Ad alimentare i suoi dubbi anche le difficoltà fisiche avute alcune settimane fa a Sognefjellet, quando Johaug aveva abbandonato prematuramente il raduno con la squadra. «Dopo essermi ammalata - ha affermato Johaug a Dagbladet - ci è voluto del tempo per riprendersi. Voglio prima sentire che il corpo funziona e fare delle sessioni di corsa. Per me l'atletica è divertente, non voglio essere lì e sentire pressione. Apprezzo molto l'invito, ma risponderò con calma».

Sulla sua decisione finale influenzerà anche l'eventuale partenza per un soggiorno privato in quota all'estero nel mese di luglio. La trentaduenne è tornata ad allenarsi e, secondo quanto riferito dai media norvegesi, martedì mattina volava sulla pista da skiroll di Storås.

Secondo Johaug è fondamentale effettuare alcuni raduni in quota in vista della stagione olimpica. «Potrebbe esserci un soggiorno in quota nel mese di luglio. È importante per me allontanarmi, rilassarmi e concentrarmi sull'allenamento. È stato un fattore di successo in passato, e ora le Olimpiadi saranno in alto. Anche la situazione del contagio sia in Norvegia che all'estero inciderà sulla decisione».

Insomma, nonostante il piacere di ricevere l'invito per un evento molto importante di atletica leggera, Johaug vuole mettere al primo posto le Olimpiadi Invernali di Pechino per raggiungere l'obiettivo oro.

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: