Skiroll | 01 agosto 2021

SkRoll - Coppa Italia: Borettaz e Tanel vincono a Pavullo

Secondo successo in due giorni per Sabrina Borettaz sulle strade del pavullese: dopo la sprint la valdostana fa sua anche la distance. Dominio di Matteo Tanel invece al maschile davanti ai più giovani Riccardo Masiero e Gianmarco Gatti

Matteo Tanel in una foto di repertorio

Matteo Tanel in una foto di repertorio

Ancora un successo per la junior Sabrina Borettaz (Sc Amis de Verrayes) che dopo la sprint di sabato sera si è ripetuta stamane nella prova distance individuale in tecnica libera che ha completato il programma della tappa di Coppa Italia proposta dallo Sci Fondo Pavullese sulle strade modenesi di Pavullo, in una domenica mattina che ha esaltato anche il bolzanino Matteo Tanel (Robinson Ski Team), autentico dominatore della prova maschile.

Il ventottenne di Bronzolo, vincitore della Coppa del Mondo 2019 non ha trovato rivali sulle strade emiliane, completando i 17,3 chilometri con arrivo in salita previsti dal programma in 33'55"9 con margine di 1'57 nei confronti del ventenne trevigiano Riccardo Masiero (Sc Valdobbiadene) e 2'10"9 sul ventunenne Gianmarco Gatti (Sc Valle Anzasca); quarto tempo quindi per Luca Curti (Sc Orsago) seguito da Emanuele Becchis (Sc Alpi Marittime Entraque), vincitore della sprint di sabato.

Passa da una vittoria all'altra invece Sabrina Borettaz: la valdostana classe 2003 ha dimostato ancora una volta di attraversare un periodo di forma di alto profilo, staccando il miglior tempo sui 12,5 chilometri della prova femminile in 34'05"1 davanti alla padrona di casa Anna Maria Ghiddi (Sci Fondo Pavullese, +5"2) ed alla trentina Elisa Rossato (Us Carisolo, +20"3).

Chilometraggio ridotto naturalmente per le categorie giovanili, con successi tra gli allievi per Maria Invernizzi (Nordic Ski) ed Edoardo Trombetta (Gruppo Sciatori Subiaco) mentre tra i ragazzi a salire sul gradino più alto del podio sono stati Alessandro Tazzioli (Olimpic Lama) ed Aurora Invernizzi (Nordic Ski); in gara anche i master, regolati dall'eterno ed imbattibile Guido Masiero (Valdobbiadene), sempre sulla cresta dell'onda nonostante le 66 primavere.

Tutte le classifiche 

 

 

Luca Perenzoni

Ti potrebbero interessare anche: