Biathlon | 29 agosto 2021

Biathlon - I Mondiali Estivi si chiudono in trionfo per i cechi, grazie a Davidova e Krcmar

Nella pursuit emozionante il successo di "Makula", capace di imporsi dopo un tiratissimo finale. Netta la vittoria di Krcmar. Tra gli junior successi per Shevchenko e Mikyska.

Foto Manzoni/IBU

Foto Manzoni/IBU

Festa ceca nell’ultima giornata del Mondiale di Biathlon Estivo a Nove Mesto. Gli atleti di casa hanno regalato delle grandi soddisfazioni al pubblico.
Splendido il successo di Marketa Davidova, arrivato dopo un finale thrilling con Yulia Dzhima. La ceca, nonostante tre errori nelle prime due serie, si è trovata a battagliare nell’ultimo giro con l’ucraina per poi batterla con un finale batticuore che ha fatto gioire il pubblico di casa. In terza piazza la russa Derbusheva, bravissima a recuperare dalla 16ª posizione, grazie a una sontuosa prestazione al poligono. Lo stesso non si può dire invece per Hojnisz, che dopo l’oro conquistato nella sprint, ha commesso ben cinque errori nell’inseguimento, terminando così a 20”6 dalla vincitrice.

Nella gara maschile, invece, non c’è stata battaglia, perché un bravissimo Michal Krcmar è riuscito a confermare il successo ottenuto già nella sprint, commettendo soltanto un errore nell’ultima serie di tiro. Alle sue spalle Florent Claude, capace di salire sul podio nonostante ben quattro errori al tiro. Bravissimo l’atleta del Belgio nel finale, quando è riuscito di un soffio a mettersi alle spalle un ottimo Kostyukov, di bronzo dopo aver rimontato dalla 18ª posizione. Di poco giù dal podio, invece il kazako Murkhin, il ceco Karlik e il romeno Puchianu.

Nella pursuit juniores femminile conferma per Anastasia Shevchenko che nonostante due errori ha confermato l’oro già vinto nella sprint. Seconda piazza per la romena Eniko Mannon, che pur con tre errori è riuscita a concludere a 31” dalla vincitrice. Sul terzo gradinop del podio la lettone Sanita Bulina. Nella competizione maschile tripletta ceca. Mikyska ha confermato il successo di ieri, nonostante cinque errori. Alle sue spalle Marecek, più preciso al tiro con due bersagli mancati. Terzo ha chiuso Hornig, che nonostante cinque errori si è tenuto alle spalle lo slovacco Sklenarik.

Per la classifica senior femminile clicca qui

Per la classifica senior maschile clicca qui

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: