Sci di fondo | 18 settembre 2021

Sci di Fondo - Team Robinson Trentino, tra la crescita internazionale e l'aiuto ai giovani atleti del territorio

A Ziano di Fiemme è stata presentata la squadra del Team Robinson Trentino per la stagione agonistica 2021/22; non solo il Pro Tour del Visma Ski Classics, ma anche un settore giovanile al fianco del Comitato Trentino

Foto Newspower

Foto Newspower

Il Team Robinson Trentino, sfruttando l’occasione dei Campionati del Mondo di Skiroll in corso di svolgimento in Val di Fiemme, venerdì ha presentato atleti e progetti per il 2022 a Ziano di Fiemme, cogliendo al volo anche la scia di successo del proprio portacolori Matteo Tanel, ieri medaglia d’oro nella Interval Start iridata.

Presente il nuovo Pro-Team, ma anche tanti ospiti. Al tavolo dei relatori Franco Nones, Gabriella Paruzzi, il presidente del comitato organizzatore dell’evento di skiroll Pietro De Godenz e Tiziano Mellarini, presidente della FISI trentina, a fare ala al presidente del Team Robinson Trentino Gianni Casadei. Ma in sala c’erano anche Giorgio Vanzetta, campionissimo del passato, e Marco Cattaneo, campione delle lunghe distanze.

Due sono i sentimenti che si sono letti negli occhi dei membri del Team: soddisfazione per i successi già ottenuti ed entusiasmo per quelli che verranno.

Gianni Casadei (oltre che presidente della società è imprenditore nel mondo del pet food) si è appassionato tardi al fondo, ma tutt'altro che tardi il Team Robinson Trentino ha cominciato a portare a casa importanti risultati. Merito dell'organizzazione del Team, composto da nomi di spicco dalla grande esperienza e conoscenza della materia: Franco Nones, prima medaglia olimpica individuale azzurra del fondo italiano, Bruno Debertolis, vera anima dal punto di vista tecnico-organizzativo della squadra, e come allenatori Sergio Piller e Loris Frasnelli.

Dopo la stagione 2020/2021, segnata da diverse assenze tra cui infortuni (Donzallaz), maternità (Kowalczyk), abbandoni (Panisi, si è ritirato e vive definitivamente in Svezia) e disagi a causa del Covid (Panzhinskiy con problemi di quarantena, ogni qualvolta fosse venuto dalla Russia), il Team Robinson Trentino si è rinnovato profondamente, con il Pro-Team che ha cambiato tutti i propri componenti tranne la svizzera Nicole Donzallaz e la comasca (che attualmente vive a Cogne) Chiara Caminada. I nuovi membri del Pro-Team sono la svedese Frida Erkers, i norvegesi Thomas Gifstad e Patrick Fossum Kristoffersen e il russo Dmitry Bagrashov, ma a breve ci potrebbero essere altre interessanti novità.

La squadra si propone tre obiettivi da raggiungere: internazionalizzare maggiormente il team per contribuire a promuovere nei mercati esteri l’immagine del Trentino, far crescere i giovani italiani all’interno del Team Talent e sviluppare maggiormente il mercato del fondo dal punto di vista turistico e commerciale e degli articoli legati alla disciplina. Sarà possibile raggiungerli grazie a un team cosmopolita, capace, grazie ai propri nomi, di far appassionare i tifosi esteri e soprattutto grazie all’Academy; progetto capace di far avvicinare i giovani a questo sport meraviglioso, i quali oggi, al contrario, sempre più sono interessati a discipline meno faticose. Soprattutto Loris Frasnelli crede nelle potenzialità dei giovani, vedendo sui loro volti grande convinzione.

A metà conferenza ha fatto la sua entrata trionfale Matteo Tanel, ancora emozionato dalla vittoria di ieri nel Campionato Mondiale di Skiroll nella categoria Senior: “Ieri è arrivato ciò che ho desiderato per tanto tempo. Non faccio pronostici per il Cermis ma ci sarò sicuramente…”.

Questo sport è in continua espansione e, come sottolinea Achille Spinelli (assessore provinciale allo sviluppo economico, ricerca e lavoro), la Provincia di Trento è favorevole ad attività come quella portata avanti dal Team Robinson Trentino, capace di coinvolgere più individui e promuovere e sviluppare il territorio. Anche l’assessore provinciale allo sport e turismo Roberto Failoni, nel rimarcare e confermare il supporto del brand Trentino al Team Robinson, si sente inorgoglito da queste organizzazioni che portano in giro per il mondo l’immagine del Trentino. Secondo l’assessore anche il territorio deve fare la propria parte e favorire l’espansione di queste attività. Gabriella Paruzzi, pluricampionessa e vincitrice anche della Marcialonga (era presente in sala il presidente Angelo Corradini), ha sottolineato come lo sci di fondo si stia volgendo sempre più ai giovani e ha voluto ringraziare chi crede in questa disciplina, soprattutto vista la difficoltà di attrarre nuovi praticanti in questo sport particolarmente faticoso.

Il presidente Casadei ha evidenziato tutti i valori positivi trasmessi dal Team Robinson Trentino, tra cui spiccano l’inclusività, il continuo desiderio di invogliare i giovani a partecipare a questo movimento sportivo, e la sinergia, la capacità di comunicare tra agonismo e il mondo amatoriale. Il futuro è roseo e il Team Robinson Trentino non solo si farà trovare pronto, ma contribuirà a darne forma e contenuto.

Poi in conclusione la presentazione ufficiale della tuta 2022 realizzata da Sportful, un condensato di tecnologia al servizio dello sport. Le vedremo sfrecciare sulle piste di fondo di tutto il mondo, Casadei conta di vederle un giorno o l’altro sul podio, come del resto è successo alla Birkebeinerrennet con Justyna Kowalczyk, ferma nel 2021 perché è diventata mamma, proprio pochi giorni fa, del piccolo Hugo.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche: