Skiroll | 19 settembre 2021

Vittorie e titoli mondiali, la stagione indimenticabile della nazionale italiana di skiroll

La coppa del mondo di Matteo Tanel, i quattro titoli mondiali, le dieci medaglie in Val di Fiemme, le 13 vittorie in Coppa del Mondo e il successo nella Coppa per nazioni. Il dt Rainer e l'allenatore Sbabo hanno tanti motivi per sorridere.

Foto Credit: Ph. Gaia Panozzo

Foto Credit: Ph. Gaia Panozzo

Per l’Italia si è chiusa in maniera trionfale la stagione internazionale dello skiroll. Tagliando il traguardo in terza posizione nella mass start in salita a tecnica classica sul Cermis, Matteo Tanel ha vinto la medaglia di bronzo mondiale e la classifica generale della Coppa del Mondo, la seconda consecutiva. Un risultato arrivato pochi minuti dopo la doppietta nella gara maschile juniores, con la vittoria di Elia Barp davanti ad Aksel Artusi.
Le tre medaglie odierne hanno portato a dieci il bottino della squadra azzurra in Val di Fiemme: 4 ori (Matteo Tanel nell’individuale, Emanuele Becchis nella sprint, Sabrina Borettaz nella sprint juniores ed Elia Barp nella mass start juniores);  4 argenti (Aksel Artusi nell’individuale juniores e nella mass start juniores, Sabrina Borettaz e Laura Mortagna nella team sprint juniores, Elisa Sordello ed Elisa Brocard nella team sprint); 2 bronzi (Matteo Tanel nella mass start e la coppia Aksel Artusi – Riccardo Munari nella team sprint). Un bottino che avrebbe anche potuto essere diverso, se per banali errori le coppie azzurre Borettaz-Mortagna e Artusi-Munari non avessero visto i rispettivi oro e argento trasformarsi in argento e bronzo per delle penalizzazioni.

Risultati che vanno a sommarsi alle grandi prestazioni in Coppa del Mondo. Non soltanto la sfera di cristallo vinta da Matteo Tanel, ma anche il terzo posto nella classifica generale per Emanuele Becchis, con due azzurri saliti così sul podio. Nella classifica senior femminile è arrivato anche il sesto posto di Elisa Sordello, al primo anno nella categoria, nella juniores femminile il secondo di Laura Mortagna e quarto di Sabrina Borettaz, quest’ultima pur saltando le due tappe di Otepää e Madona. Infine nella juniores maschile è arrivato il terzo posto di Riccardo Munari davanti proprio ad Aksel Artusi. Chissà cosa sarebbe accaduto con quest’ultimo in grado di partire per la trasferta nell’est.

A far sorridere il dt Michel Rainer e l’allenatore responsabile Emanuele Sbabo, anche e soprattutto la vittoria della Coppa per Nazioni, un chiaro segnale di un’Italia altamente competitiva, migliorata in ogni format di gara e capace di interrompere diversi tabù nel corso della stagione. Una squadra anche molto unita, come abbiamo avuto modo di vedere nel quotidiano a Predazzo, nel corso del raduno azzurro all’Hotel Sass Maor, di proprietà della famiglia di Albino Bazzana, ex saltatore con gli sci, vincitore del titolo italiano nel lontano 1960. Ma anche in pista si è notata l’unità del gruppo azzurro, nel modo sincero con cui si sono condivise gioie e dolori altrui, si è cantato l’inno o si è consolato il compagno in difficoltà. Un piccolo particolare dell’unità del gruppo l’abbiamo toccata con mano anche nel corso della team sprint, quando Emanuele Becchis, vincitore della sprint del giorno precedente, accompagnava dalla linea del traguardo a quella di partenza ogni frazionista azzurro dando numerosi consigli e incoraggiamenti. Anche questo è uno dei segreti della squadra diretta da Michel Rainer, Emanuele Sbabo e Solange Chabloz.

MONDIALI

4 Ori
Matteo Tanel – individuale
Emanuele Becchis – sprint
Sabrina Borettaz – sprint juniores
Elia Barp – mass start salita juniores

4 Argenti
Aksel Artusi – individuale juniores
Aksel Artusi – mass start salita juniores
Sabrina Borettaz e Laura Mortagna – team sprint juniores
Elisa Sordello ed Elisa Brocard – team sprint

2 Bronzi
Matteo Tanel – mass start salita
Riccardo Munari e Aksel Artusi – team sprint juniores

COPPA DEL MONDO

13 VITTORIE
Emanuele Becchis – sprint a Banska Bystrica
Sabrina Borettaz – sprint juniors a Banska Bystrica
Laura Mortagna – mass start 10 km TL juniores a Banska Bystrica
Aksel Artusi – mass start 15 km TL juniores a Banska Bystrica
Aksel Artusi – mass start salita 10 km TC juniores a Banska Bystrica
Laura Mortagna – mass start 10 km TC juniores a Banska Bystrica
Matteo Tanel – mass start 26 km TL a Otepää
Emanuele Becchis – sprint a Madona
Matteo Tanel – mass start 20 km TL a Madona
Matteo Tanel – 16 km TL in Val di Fiemme
Emanuele Becchis – sprint in Val di Fiemme
Sabrina Borettaz – sprint juniores in Val di Fiemme
Elia Barp – mass start salita 13 km TC juniores in Val di Fiemme

7 SECONDI POSTI
Riccardo Munari – sprint juniores a Banska Bystrica
Emanuele Becchis – mass start 15 km TL a Banska Bystrica
Matteo Tanel – mass start salita 10 km TC a Banska Bystrica
Riccardo Munari – mass start salita 10 km TC juniores a Banska Bystrica
Sabrina Borettaz – mass start 10 km TC juniores a Banska Bystrica
Aksel Artusi – 13 km TL in Val di Fiemme
Aksel Artusi – mass start salita 13 km TC in Val di Fiemme

6 TERZI POSTI
Francesco Becchis – mass start 15 km TL a Banska Bystrica
Elisa Sordello – mass start 26 km TL a Otepää
Laura Mortagna – mass start 26 km TL a Otepää
Giovanni Lorenzetti – mass start 20 km TL juniores a Madona
Matteo Tanel – 15 km TC a Madona
Matteo Tanel – mass start salita 15 km TC in Val di Fiemme

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: