Salto | 28 settembre 2021

Salto - Grand Prix, ultima tappa da batticuore per la Norvegia: torna Tande e Granerud è vicino a uno storico successo

Dopo aver già partecipato a una tappa di Continental Cup, Tande si preparara a rientrare anche nel circuito principale. Granerud è invece a un passo dall'essere il primo norvegese a vincere questo circuito.

Salto - Grand Prix, ultima tappa da batticuore per la Norvegia: torna Tande e Granerud è vicino a uno storico successo

Quello che andrà in scena a Klingenthal sarà un weekend di forti emozioni per il salto norvegese. L'ultima tappa del Grand Prix, infatti, segnerà il ritorno nel massimo circuito di Daniel André Tande a sei mesi dall'orribile incidente di Planica che lo mandò anche in coma farmacologico. Ma non solo, perché nella squadra norvegese sarà presente anche Granerud, che si presenterà al via dell'ultima tappa in testa alla classifica del circuito e potrebbe essere il primo norvegese a vincere il Grand Prix.

«Il corpo sente che si sta avvicinando una competizione e gode di quella sensazione - ha affermato Granerud nel comunicato della federazione norvegese - ci sono buone possibilità di diventare il primo vincitore norvegese del Summer Grand Prix. Ma prima bisogna gareggiare».

Il ritorno di Tande ha regalato un grande sorriso all'allenatore Alexander Stöckl, già felice del ritorno del suo atleta in occasione della tappa di Continental Cup a Midtstuen. «Sarà molto emozionante, ma anche molto bello vedere Daniel tornare in competizione ai massimi livelli. Ora abbiamo un'idea migliore del suo livello dopo l'infortunio e non ultimo il solido allenamento di questa estate. La possibile vittoria di Granerud? Sarebbe qualcosa di completamente nuovo per noi. È vero che ci siamo stati vicini prima, ma questo significherebbe molto per l'inverno. I buoni risultati danno fiducia e sono una prova del buon lavoro di preparazione. Halvor ha fatto un ottimo lavoro in vista della stagione olimpica».

Granerud si presenta all'ultima tappa con 75 punti di vantaggio sull'austriaco Jan Hörl, un vantaggio più che rassicurante. Al femminile, Ursa Bogataj è già certa del successo.

Questi i convocati della Norvegia per l'ultima tappa, sono tre donne e sei uomini: Silje Opseth (Holeværingen), Anna Odine Strøm (Alta), Thea Minyan Bjørseth (Lensbygda), Halvor Egner Granerud (Asker), Johann Forfang (Tromsø SK), Robin Pedersen (Stålkameratene), Robert Johansson (Søre Ål), Marius Lindvik ( Rælingen) e Daniel-André Tande (Kongsberg).

Giorgio Capodaglios

Ti potrebbero interessare anche: