Biathlon | 14 ottobre 2021

Biathlon - Terminato il periodo di sospensione, Glazyrina può tornare a gareggiare

La BIU aveva fermato l'atleta per presunte violazioni antidoping. Il presidente Maigurov: "Potrà tornare in nazionale se lo meriterà, ma umanamente mi dispiace che le sia stato tolto un anno di attività"

Biathlon - Terminato il periodo di sospensione, Glazyrina può tornare a gareggiare

Dopo un anno di stop Ekaterina Glazyrina può tornare a gareggiare. L'annuncio è stato dato da Viktor Maigurov, presidente della Russian Biathlon Union, attraverso un comunicato stampa apparso sul sito ufficiale della federazione. La trentaquattrenne ha scontato un anno di stop inflittole dalla BIU, Biathlon Integrity Union, per presunte violazioni delle regole antidoping, sulla base di prove emerse dal rapporto McLaren e dalle informazioni contenute nel database del Laboratorio Antidoping di Mosca. Glazyrina aveva già precedentemente scontato un periodo di ineleggibilità di due anni (dal 10 febbraio 2018 al 9 febbraio 2020) per aver utilizzato una sostanza proibita. La sospensione iniziale dell’atleta russa è anche il risultato di accuse basate sulle prove presenti nel Rapporto McLaren e sui dati del Laboratorio di Mosca.

Ora il periodo di ineleggibilità è terminato e la BIU ha avvertito la Federazione Russa, che Glazyrina potrà tornare a gareggiare. Evidentemente nelle ulteriori indagini non è emerso nulla che potesse portare a una squalifica pesante.

«Questo mercoledì, 13 ottobre, la BIU ha notificato all'Unione russa di biathlon che Ekaterina Glazyrina potrebbe tornare all'attività agonistica - ha affermato Maigurov - poiché la sua squalifica preliminare di un anno è scaduta il 24 settembre. Come presidente della RBU, non vedo ostacoli al ritorno di Ekaterina nella nazionale russa, se i suoi risultati saranno all'altezza, ma umanamente mi dispiace molto che questi 12 mesi siano stati cancellati dalla sua vita sportiva».

Glazyrina era stata fermata nel settembre 2020, dopo la fine del campionato russo di biathlon estivo, in cui l'atleta aveva vinto tre medaglie in tre gare: l'oro nello sprint e due argenti nella gara di 15 km e la staffetta 4x6 km come parte della squadra della regione di Sverdlovsk.

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: