Skiroll | 01 novembre 2021

A Skipass Modena si premiamo gli atleti dello skiroll

Un riconoscimento è stato consegnato anche a Flavio Becchis per il grande lavoro svolto.

A Skipass Modena si premiamo gli atleti dello skiroll

Numerosi podi in Coppa del Mondo, dieci medaglie iridate. A Skipass Modena si parla di neve e dell’inverno che arriva, ma c’è spazio anche per le discipline estive della Fisi: sci d’erba con il campione Emanuele Frau e skiroll con Matteo Tanel ed Emanuele Becchis, due colonne di una squadra nazionale che tanto bene ha fatto in questa stagione. Podi e vittorie in Coppa del Mondo, medaglie a non finire ai Mondiali in Val di Fiemme. Quattro tra i Senior, sei tra gli Juniores.

Matteo Tanel ha appena festeggiato la sua seconda coppa, non è sazio e rilancia. «Si dice che non c’è due senza tre - racconta con il sorriso -. Vedremo se riuscirò a vincere ancora, la concorrenza si alza sempre di più, anche perché sempre più fondisti arrivano a gareggiare nella nostra disciplina, completa e utile per preparare la stagione invernale. Quindi continuo a lavorare sperando di proseguire in questo modo». Due coppe, una più bella dell’altra, entrambe difficili da conquistare. «Riconfermarsi è sempre più complicato - prosegue -. Abbiamo però un bellissimo gruppo di lavoro, compagni di squadra e allenatori con cui vado d’accordo». 

Emanuele Becchis è il re delle sprint, ha cancellato la delusione del 2019 e non ne vuole sapere di dedicarsi ad altre discipline. O meglio, si allena per ottenere il massimo nelle sprint, cercando di gareggiare anche nelle altre prove, senza però sprecare energie. «Sono realista, preferisco rimanere sprinter - spiega -. Mi piace allenarmi anche per le altre gare, ma per essere competitivi in una disciplina bisogna dedicare tante ore a quel tipo di allenamento specifico». Prima le sprint, puntando possibilmente alla vittoria, poi il resto. Scelte doverose. 

Nell’appuntamento dedicato a sci d’erba e skiroll non sono mancate le sorprese: il presidente Fisi Flavio Roda ha infatti consegnato un riconoscimento a Flavio Becchis, che dopo 13 anni non seguirà più la Nazionale. Ha deciso di fare un passo indietro per continuare la sua attività di professore e riprendere quella di direttore d’orchestra. Applausi e complimenti per un professionista che tanto ha dato a questa disciplina in tutti gli ambiti, dall’organizzazione e la logistica alla fotografia di grande qualità. Gran finale dedicato ai più giovani con le premiazioni della Coppa Italia che chiudono una bellissima stagione, ricca di successi, per lo skiroll italiano. Ora è tempo di neve e delle discipline olimpiche. Con uno sguardo su Pechino 2022.

Andrea Chiericato

Ti potrebbero interessare anche: