Biathlon | 24 novembre 2021

Biathlon - A Idre parte l'IBU Cup: ecco le start list delle due sprint di domani

Foto IBU/Deubert

Foto IBU/Deubert

L’attesa è finita. Alle 10.30 di domani, la slovacca Remenova aprirà ufficialmente la stagione internazionale del biathlon 2021/22.

L’Italia si presenterà al via delle competizioni di Idre con il contingente pieno. La prima azzurra a scendere in pista sarà Irene Lardschneider, che avrà il pettorale numero 8. Con il 14 toccherà a una delle azzurre più attese, Hannah Auchentaller, reduce da un’ottima estate. Numero 47 per Linda Zingerle, altra atleta che avrà tanta attenzione puntata addosso. Con il 90 sarà quindi il turno di Eleonora Fauner, mentre nel quarto gruppo partirà con il 101 Beatrice Trabucchi.

Tante le atlete da tenere d’occhio soprattutto da nazionali come Russia (Burtasova, Gerbulova, Shevchenko, Derbusheva, Goreeva e Noskova), Norvegia (Erdal, Arnekleiv e Femsteinevik su tutte) e Svezia (Emma Nilsson, Andersson e Högberg in particolare) ma anche la Francia si presenterà con una squadra competitiva (Jeanmonnot, Colombo, Bened e Botet su tutte), così come la Germania (Hammerschmidt, Horchler e Hildebrand soprattutto), nella quale diverse atlete puntano a prendersi il pettorale di Coppa del Mondo.

Alle 14.00 sarà il turno della gara maschile, che sarà aperta da Erlend Bjøntegaard, per alzare subito il livello della competizione. Con il 2 partirà proprio il primo azzurro, David Zingerle, che sarà seguito dal forte norvegese Endre Strømsheim. Per l’Italia al via anche Daniele Cappellari con il 23, Patrick Braunhofer con il 29, Iacopo Leonesio con il 48, Cedric Christille con il 102 e Daniele Fauner con il 131.

In questa gara ovviamente la Norvegia avrà al via tanti atleti con mille motivazioni. Oltre ai due già citati, da tenere d’occhio almeno anche Aleksander Fjeld Andersen, Bogetveit. La Russia ha un contingente molto competitivo guidato da Babikov, con Tomshin, Mukhamedzianov, Streltsov, Povarnitsyn e Porshnev. La Francia ha diversi giovani da tenere d’occhio, mentre la Germania schiererà anche Kühn e Fratzscher. Insomma tanti gli atleti con voglia e obbligo di mettersi in mostra, sarà un avvio molto competitivo.

La start list femminile clicca qui

La start list maschile clicca qui

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: