Sci di fondo | 24 novembre 2021

Sci di Fondo - I dubbi di Bolshunov: "Non so cosa aspettarmi, mai avuta un'estate con tanti problemi"

Foto Newspower

Foto Newspower

Dopo un'estate piuttosto complicata, Alexander Bolshunov si prepara ad affrontare il via della stagione tra mille dubbi ma anche le solite altissime motivazioni. Il campione russo ha subito un intervento chirurgico alle gengive per un problema trascurato con una cisti che è entrata nell'osso e ha richiesto un'operazione. La cisti è apparsa a causa di un'otturazione posizionata in modo errato durante il trattamento del canale neurale del dente.

In un'intervista rilasciata alla FIS, il campione russo ha descritto le problematiche avute a causa di questo intervento. «Ha influenzato molto la mia preparazione. Quando ho subito l'operazione, i medici hanno detto che avrei dovuto passare due settimane senza alcun allenamento, in modo che il processo di guarigione andasse bene e non avessi ricadute. Ho rispettato i tempi. Ho pensato tanto a come avrei fatto a trovare la forma e allenarmi in vista della stagione. Spero di essere sulla strada giusta e che l'inizio di stagione non risulti troppo negativo, come sembrava un mese fa (ride, ndr)».

Bolshunov è dispiaciuto perché in estate ha dovuto affrontare diverse sfide per lui nuove, in quanto ha avuto anche altri problemi fisici: «Questa stagione è la più difficile per me. Non ho mai avuto così tanti problemi nel periodo di preparazione come quest'anno. Non appena mi sono avvicinato ad alcuni carichi pesanti durante la preparazione, sono sorti problemi. Letteralmente ogni mese. Prima c'è stata una caduta in bicicletta, poi problemi ad un tendine d'Achille, il mese successivo l'altro ha sbattuto contro una porta e ho sofferto per un mese intero, poi ci si sono messi i denti. Di conseguenza, quest'anno non mi sono allenato molto e non so cosa aspettarmi da me stesso».

Alla domanda sulle gare a cui vuole prendere parte ai Giochi Olimpici, Bolshunov ha preferito andare oltre: «C'è tempo per pensare alle Olimpiadi. Elaboreremo un piano specifico per l'inizio dei Giochi. Non si sa ancora che tipo di carico potrà sopportare il mio corpo, quante gare è possibile fare. La decisione verrà presa prima dell'inizio delle Olimpiadi, a quali gare posso partecipare per vincere l'oro. Naturalmente, vado a Pechino per l'oro. Il piano è agire in base alla situazione. Quando sono arrivato al raduno in Finlandia, io e il mio allenatore abbiamo deciso che ci saremmo incontrati ogni giorno per discutere ulteriori passi. In questa fase, stiamo procedendo passo dopo passo e vedremo come andranno le prime gare e, a seconda di ciò, costruiremo un ulteriore programma di allenamento».

 

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: