Biathlon | 28 novembre 2021

Dorothea Wierer: "La carabina ancora non funzionava; la condizione? Devo risolvere i miei problemi alla tiroide"

Per Danielsson - Project P.

Per Danielsson - Project P.

Il primo weekend di Coppa del Mondo è stato davvero sfortunato per Dorothea Wierer. Ai problemi di salute, dei quali l’azzurra aveva parlato alla vigilia del via della Coppa del Mondo, si sono aggiunti quelli alla sua carabina, che nelle prime due gare l’hanno fortemente condizionata, non dandole l'opportunità di portare in gara quel tiro che le ha permesso di vincere tanto nella sua carriera.

Dalla mixed zone, all’arrivo, dopo essersi coperta e riparata dal freddo, l’azzurra delle Fiamme Gialle ha svelato che il problema di ieri non è stato risolto, nonostante il cambiamento di due pezzi. Wierer ha anche aggiunto di essersi sentita meno bene sugli sci. «Oggi ho fatto più fatica a entrare in ritmo, soprattutto nel primo giro, la mia sciata era un po’ più pesante. Peccato che al poligono si è nuovamente verificato il problema con la carabina che avevo avuto già ieri. Purtroppo non si chiude bene, fatico a caricare e vado fuori ritmo. Non vado tranquilla al poligono, perché anche ieri non è stata proprio una cosa piacevole quando devi sparare e non va tutto come vorresti. Dopo la gara di ieri abbiamo cambiato due pezzi della carabina, pensavamo di aver trovato il problema, ma oggi non so se fosse perché era gelato o cosa è successo. Ne parleremo con gli allenatori. Per fortuna abbiamo ora alcuni giorni di allenamento e posso provare, cosa che tra ieri e oggi non è stato possibile perché non c’era abbastanza tempo».

Wierer ha poi parlato nuovamente dei suoi problemi fisici, motivando anche gli alti e bassi nelle prestazioni sugli sci: «Oggi ho patito di più rispetto a ieri. Devo risolvere i miei problemi alla tiroide e trovare il medicinale giusto. Non è una cosa che posso risolvere in pochi giorni, ma ci vorranno un po’ di settimane e devo solo avere pazienza»

Nonostante le difficoltà al poligono a causa della carabina e i problemi fisici, l'azzurra è sembrata piuttosto tranquilla e per nulla abbattuta. Questa è la cosa più importante, significa che la finanziera di Anterselva è convinta di poter presto risolvere le sue difficoltà fisiche.

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: