Biathlon | 28 novembre 2021

Biathlon - Hanna Öberg vince la sprint di Östersund

Ottima prova delle svedese che batte Chevalier e Roiseland. Azzurre ancora lontane. Davidova mantiene la vetta in Coppa

Foto Per Danielsson Projekt P

Foto Per Danielsson Projekt P

Vittoria casalinga nella prima sprint stagionale femminile 2021/2022.

Hanna Öberg stampa una prestazione molto solida al poligono e, con un ultimo giro autorevole, stacca Anais Chevalier-Bouchet (zero errori) di 11" e Roiseland (un errore in piedi) di 15".

Si conferma ai piani alti della classifica la bielorussa Alimbekava (secondo quarto posto consecutivo e precisa al poligono) a soli 3” dal podio. Quinto posto per un’altra bielorussa, Hanna Sola (0+1). 

Buona prova di Braisaz, sesta (1+0) a 36” davanti a Preuss, settima, a tenere la Germania nella top ten. Svezia sugli scudi, piazzandone tre nelle nove, con la sorella di Hanna, Elvira, ottava (con due errori) a 39” e Persson, nona. Una prova più che discreta permette alla norvegese Lien di chiudere le prime dieci posizioni. In difficoltà Echkoff e Tandrevold (27° e 28°) mentre si difende Davidova (15esima) che, in virtù della vittoria di ieri, mantiene il pettorale di leader su Alimbekava.

Capitolo Italia. Giornata difficile. Wierer chiude 23esima ma i problemi alla carabina sembrano lungi dall’essere risolti. Chiare conseguenze dei problemi alla carabina sono l’incertezza nel rilascio colpi e una inusuale fragilità nell'approccio al poligono. La speranza che è nella settimana entrante si possa porvi rimedio. Chi ha convinto sul piano mentale al poligono è Vittozzi (suo il miglior tempo nello shooting time) anche se tre errori sono ancora troppi. 43esima piazza per lei appena davanti a Comola, 46esima e pulita al poligono. Per entrambe poco meno di 2’ il distacco.

Più attardate ancora Carrara e Passler, rispettivamente 89esima e 106esima.

Clicca qui per la classifica completa

 

Jacopo Morzenti

Ti potrebbero interessare anche: