Biathlon | 02 dicembre 2021

Biathlon - Lisa Vittozzi: "Sono contenta, per me era importante risolvere i problemi a terra"

Pentaphoto

Pentaphoto

Si è avvicinata alla top ten, dopo aver mancato la zona punti nella precedente sprint. Lisa Vittozzi ha iniziato con il piede giusto la seconda tappa di Östersund, migliorando a terra dove ha commesso un solo errore sul bersaglio centrale, mentre lo scorso weekend aveva sbagliato tre volte nell’individuale e due nella sprint. Per lei 13° posto finale nella sprint.

Ancora una volta la sappadina del CS Carabinieri è stata anche la più veloce nello shooting time, confermando il suo tiro veloce. «Sono soddisfatta della mia gara. Per me la cosa più importante era riuscire a risolvere i problemi a terra. Oggi abbiamo letto bene le luci e tutto ciò che mi aveva portato a sbagliare nelle prime gare. Sono contenta della mia velocità, il mio tiro è questo. Spesso mi chiedono per quale motivo sparo veloce, ma questo è il mio tiro e quando ritroverò solidità sono sicura che i risultati arriveranno. Mi fa poi piacere che riesco sempre a chiudere i bersagli nelle serie in piedi, che è il mio punto forte».

Ventisettesimo tempo sugli sci per Vittozzi, che è serena essendo consapevole di dover trovare ancora condizione: «La forma non c’è ancora, ma riesco a difendermi e riuscire a fare comunque delle buone gare. Altre vanno veramente forte, ma al momento per me è importante dare il massimo. Sono contenta del risultato odierno. Il freddo? Si sentiva abbastanza, soprattutto nei polmoni, ma alla fine oggi era accettabile. Speriamo non peggiori»

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: