Sci alpinismo | 28 dicembre 2021

Ora la Norvegia punta anche sullo sci alpinismo: il nuovo progetto parte da Meråker

Ora la Norvegia punta anche sullo sci alpinismo: il nuovo progetto parte da Meråker

Per tanti anni lo sci alpinismo ha visto protagoniste principalmente le nazioni alpine, soprattutto Italia, Francia, Austria e Svizzera. Diventato disciplina olimpica per il 2026, questo sport sta ora riscuotendo sempre maggiore interesse anche al fuori delle regioni alpine.

A guardare con interessa allo ski alp è ora anche la Norvegia, nazione dominante degli sport invernali, che sta iniziando ad organizzarsi per riuscire ad avere degli atleti competitivi anche in questo sport che è in crescita pure in terra norvegese. Per questo motivo, la scuola secondaria superiore di Meråker ha deciso di creare i primi trenta posti presso il proprio istituto dedicati a coloro che vogliono investire sullo sci alpinismo. 

«Siamo stati molto contenti quando la nostra domanda è andata a buon fine e ci è stato permesso di creare questa classe» ha affermato Bjørg Sissel Kvannli, preside della scuola secondaria superiore di Meråker, a Langrenn.com.

Verranno istituiti 10 posti all'anno e il preside è ottimista: «Ora dobbiamo iniziare con la pianificazione e informare che questa è un'offerta per cui puoi fare richiesta prima del 1 marzo 2022. Siamo entusiasti e non diamo per scontato che riempiamo tutti i posti dall'autunno, ma abbiamo grande fiducia nel lungo periodo, soprattutto ora che lo sci alpinismo è diventato uno sport olimpico a Milano 2026».

La scuola secondaria superiore di Meråker ha già una solida linea sportiva di alto livello con biathlon, sci di fondo e calcio. Ne può beneficiare il nuovo corso di sci alpinismo avviato. «Abbiamo preso molti accordi e abbiamo messo a punto la maggior parte delle cose pratiche, comprese le strutture necessarie. Abbiamo anche bellissime montagne nelle vicinanze che sono già famose destinazioni».

Coloro che inizieranno dall'autunno, avranno l'opportunità di quattro sessioni di allenamento settimanali durante l'orario scolastico. «L'interesse per questa disciplina è in aumento e vorremmo fare un'offerta a chi vuole crescere nello sci alpinismo» ha affermato Kvannli che allo stesso tempo sottolinea che non bisogna avere l'obiettivo di diventare campione del mondo per candidarsi.

Lo sci alpinismo è ancora un piccolo sport in Norvegia. Ora Meråker vuole aiutare a costruire un ambiente competitivo in Norvegia che possa permetterle di sfidare i migliori atleti dell'Europa centrale. Intanto dal Tonale sono arrivati già i primi segnali di come la Norvegia possa diventare pericolosa anche in questa disciplina, con il secondo posto di Klette nella sprint di Coppa del Mondo. Per lui è stato il miglior risultato in carriera.

 

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: