Combinata | 08 gennaio 2022

Combinata Nordica - Lamparter vince il segmento di salto a Predazzo, ma i big sono vicini

Combinata Nordica - Lamparter vince il segmento di salto a Predazzo, ma i big sono vicini

Dopo la gara a squadre miste di venerdì, la Val di Fiemme ospita oggi le prime gare individuali del weekend. Al trampolino HS106 di Predazzo, si è svolto il segmento di salto della competizione maschile.

Condizioni di vento molto difficili hanno messo in difficoltà diversi atleti, soprattutto quando ha soffiato forte alle spalle, penalizzando fortemente la gara di Gerard, Maekiaho e Klapfer, portando la direzione di gara ad alzare il gate di partenza da 17 a 19 per alcuni atleti, tra i quali Raffaele Buzzi, che ha saputo approfittarne, riuscendo a effettuare un buon salto, soprattutto tecnicamente, atterrando a 92,5 metri e chiudendo 30° che lo farà partire a 1’37” dalla vetta.

Il vento è andato poi calando nel corso della competizione e i big ne hanno approfittato, quando il gate di partenza è stato nuovamente abbassato a 17, regalando al pubblico presente dei bellissimi salti. Il migliore è stato l’austriaco Lamparter, che ha sfruttato delle condizioni buonissime, realizzando un salto di 105,5 metri, unendoci anche un bel telemark. Alle sue spalle abbiamo Frenzel, che ha fatto esultare i tanti tedeschi presenti atterrando a 105 metri, ma non riuscendo a farlo in una maniera stilisticamente perfetta. Nell’inseguimento partirà a 14”. Si prevede però una gara di gruppo, se si considera che i primi sette sono in 30” e tra essi abbiamo Jens Luraas Oftebro, Mario Seidl, Vinzenz Geiger, Ben Loomis e Julian Schmid. In ottica inseguimento a Tesero, però, bisognerà fare attenzione ai recuperi di un ottimo Rydzek, decimo a 38”, e Graabak, 12° a 46”.  

Purtroppo partirà molto indietro Alessandro Pittin, atterrato a 85,5 metri. L’azzurro inizierà dalla 46ª piazza a 2’57”.

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: