Sci alpinismo | 11 gennaio 2022

Sci alpinismo, La Grande Course 2022-2023: calendario, date, tappe e gare

La Grande Course (credit: Maurizio Torri)

La Grande Course (credit: Maurizio Torri)

Lo sci alpinismo è pronto a riabbracciare La Grande Course, uno dei circuiti più prestigiosi al mondo. L'ufficialità della notizia è giunta nelle scorse ore da parte del comitato organizzatore, che, a seguito di due anni di stop forzato per effetto della pandemia di Coronavirus, ha comunicato la ripartenza.

L'ha fatto per bocca del suo presidente, Marco Camandona, il quale ha dichiarato: "Quando era giusto fermarsi siamo stati i primi a farlo. Ora, con tutte le precauzioni del caso, siamo pronti a ripartire con la consapevolezza che lo sport è un volano per la ripresa. Proprio in questi giorni stiamo ultimando un protocollo per garantire la sicurezza di atleti e addetti ai lavori. Sarà un vademecum comune a tutte le tappe, che poi andrà declinato in base alle restrizioni in vigore in ogni singolo Paese. La cosa importante è che, con le giuste attenzioni, si possa ripartire".

Per ciò che concerne le gare, nel 2022 si terranno in tutto tre tappe: Altitoy Ternua, Millet Tour du Rutor Extrême (valevole anche come Campionato Mondiale Long Distance ISMF) e Patrouille des Glaciers, mentre nel 2023 a chiudere il cerchio saranno Pierra Menta, Adamello Ski Raid e Trofeo Mezzalama.

Ad alzare il sipario sarà quindi l'Altitoy Ternua, in calendario nel fine settimana del 19-20 marzo. Come spiegano gli organizzatori nella nota diramata a mezzo stampa, la due giorni pirenaica, disegnata su vette rese mitiche da leggendari duelli ciclistici al Tour de France, ha già aperto le iscrizioni e, a breve, proporrà dei pacchetti ad hoc per gli scialpinisti che dovranno viaggiare in aereo.

Poi, nel week-end del 31 marzo-2 aprile, si terrà il Millet Tour du Rutor Extrême, prova unica di Campionato Mondiale ISMF. Per festeggiare al meglio la ventesima edizione del TDR, Marco Camandona e il suo staff proporranno una 3 giorni estrema di nome e di fatto, con un prologo inedito sui pendii di La Thuile. Anche il mese d'aprile (più precisamente la notte tra il 30 aprile e il 1° maggio, ndr), inoltre sarà caratterizzato da un top event: La Patrouille des Glaciers e la sua cavalcata alpina di 57,5 km.

Ma non è tutto, perché hanno subìto un incremento anche il totale e la qualità delle competizioni affiliate, che garantiscono una via d'accesso privilegiata in fase d'iscrizione: "Questo è un progetto nel quale crediamo molto e che ci sta dando grandi soddisfazioni - ha asserito Camandona -. Negli ultimi due anni siamo riusciti a selezionare diverse competizioni di livello che, per qualità organizzativa e tecnicità dei tracciati, riescono ad accrescere la formazione alpinistica degli atleti e a garantire loro il bagaglio tecnico necessario per correre le grandi classiche. Queste gare, che vi consigliamo, forniscono ai finisher una sorta di wild card per un accesso diretto alle tappe de La Grande Course".

ELENCO GARE AFFILIATE

- Valerette Altiski, Massangex – Valais – Switzerland (22/01/2022)

- La Belle Etoile, Les 7 Laux – France (28-29-30/01/2022)

- Alpiniski, Salvan, Les Marécottes Switzerland (05/02/2022)

- La Grande Tracem, Le Devoluy – France (13/02/2022)

- Transcavallo, Alpago – Italy (19/02/2022)

- Jennerstier Berchtesgaden, Germany (19-20/02/2022)

- Patrouille de la Maya, Saint Martin – Valais Switzerland (06/03/2022)

- Lagorai Cima d'Asta Extreme, Val Malene – Pieve Tesino – Italy (19-20/03/2022)

- Défi des Faverges, Crans-Montana – Switzerland (19/03/2022)

- Marmotta Trophy, Val Martello – Italy (20/03/2022)

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche: