Biathlon | 13 gennaio 2022

Biathlon - Lukas Hofer: "In salita ho ancora problemi, ma posso guardare avanti con fiducia"

Biathlon - Lukas Hofer: "In salita ho ancora problemi, ma posso guardare avanti con fiducia"

La scorsa settimana era assente in occasione della tappa di Oberhof, avendo preferito fermarsi un attimo e continua ad allenarsi senza dover lavorare in ottica gare, per riuscire a risolvere quei problemi che lo hanno fin qui limitato in stagione.

Nella sprint di Ruhpolding, da lui conclusa al 16° posto a 1’01” dal vincitore, Hofer ha avuto alcuni segnali positivi, alcune delle risposte che cercava in quello che per lui era un test. Ovviamente il carabiniere altoatesino vuole di più, ma per lui era importante vedere cambiare finalmente il trend, tornare a notare dei progressi. Sugli sci l’azzurro è sembrato in crescita, mentre al poligono, per sua stessa ammissione, ha pensato soprattutto a coprire i bersagli anziché velocizzare.

«Il passo avanti più grande è che intanto sono tornato a gareggiare (ride, ndr) – ha esordito l’azzurro in mixed zone dopo la gara – oggi mi mancava un po’ di fiducia al tiro, così sono stato un po’ più lento perché era importante uscire con lo zero nella serie a terra. Peccato sia poi arrivato quell’errore in piedi. Sugli sci sono riuscito a tenere un ritmo decente, non era male, per cui possiamo guardare fiduciosi in avanti. Adesso speriamo di risolvere tutti i problemi e poi ci vedremo a Pechino».  

Hofer ha quindi spiegato nel dettaglio quali sono i problemi sugli sci, dove fa più fatica. «Oggi l’ultimo giro è stato migliore rispetto a quanto mi aspettassi – ha ammesso l’azzurro – ma lì dove sento di avere dei problemi è in salita. Al momento quando la pista sale non riesco a trasmettere quella forza di cui avrei bisogno. Normalmente sono un atleta che proprio in salita fa la differenza, invece oggi andavo stranamente meglio nel lungo piano. Quindi ora cerchiamo di risolvere questo problema, poi saremo pronti».

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: