Sci alpinismo | 24 marzo 2022

Sci Alpinismo - Verso il Millet Tour du Rutor Extrême, Campionato Mondiale Long Distance

Foto Torri

Foto Torri

Millet Tour du Rutor Extrême, iscrizioni chiuse e countdown attivato per il Campionato Mondiale Long Distance 2022. Dal 31 marzo al 2 aprile i comuni di Arvier, Valgrisenche e La Thuile accoglieranno i migliori interpreti della specialità per una gara che vale la stagione. Per l’edizione del ventennale sono attese ai nastri di partenza 180 squadre a rappresentanza di 15 differenti nazioni. Il percorso sarà “extrême” di nome e di fatto con passaggi sopra i 3000m di quota e itinerari che si preannunciano adrenalinici. Da affrontare 3 tappe, 7500 mt dislivello positivo, 30 cambi di assetto, 105 km di sviluppo, 60 km di salite, 45 km di free ride in discesa, 6 km di creste e canali.
 
Lo sport che nel 2026 debutterà alle olimpiadi è pronto a regalare emozioni e immagini mozzafiato con una tre giorni da non perdere aperta a grandi campioni e a eroici appassionati.
 
I PROTAGONISTI
Al maschile ipotizzabile una sfida per il titolo iridato tra Italia – Francia con la coppia azzurra composta da Michele Boscacci e Matteo Eydallin che dovrà vedersela con i transalpini Xavier Gachet – William Bon Mardion. Ruolo di outsider per gli svizzeri Rèmi Bonnet – Werner Marti. Menzione d’obbligo anche per l’equipe Francia 2 di Samuel Equy – Matheo Jacquemoud e le altre compagini italiane dove spiccano i nomi di Davide Magnini – Robert Antonioli e Nadir Maguet – Alex Oberbacher. In lizza per un posto nella top five mondiale anche gli austriaci Jakob Hermann – Paul Verbnjak.
 
BAGARRE ANCHE AL FEMMINILE
Alla luce dei risultati visti in Coppa del Mondo i favori dei pronostici sono per le transalpine Axelle Mollaret – Emily Harrop, ma attenzione a non sottovalutare le campionesse del mondo in carica Alba De Silvestro – Giulia Murada che, in una tre giorni così dura potrebbero dare una zampata vincente e riconfermarsi sul gradino più alto del podio. Ruolo di outsider per la seconda squadra azzurra composta da Ilaria Veronese – Mara Martini.
 
LA GARA  
Millet Tour du Rutor Extrême è mito, tradizione, leggenda. Da sempre è sinonimo di tecnicità, alta montagna, creste aeree e ripidissime discese. All’ombra della vetta simbolo da cui prende il nome hanno corso i più grandi campioni delle ultime generazioni. Per loro, e per tutti gli scialpinisti, tagliare il traguardo di Planaval è sempre stato motivo di orgoglio e soddisfazione. Quest’anno, nell’edizione del ventennale, lo sarà ancora di più visto che l’unica tappa italiana 2022 di La Grande Course sarà chiamata a decretare i Campioni del Mondo Long Distance ISMF (International Skimountaineering Federation).

Il Millet Tour du Rutor Extrême organizzato dallo Sci Club Corrado Gex di Arvier, sotto la direzione tecnica dell’alpinista e guida alpina Marco Camandona, è reso possibile grazie al contributo della Regione Autonoma Valle d’Aosta, delle amministrazioni comunali di Arvier, di La Thuile e di Valgrisenche vanta il coinvolgimento di numerosi sponsor privati.
Si ringraziano: Millet Mountain, Grivel, Garmin Outdoor Italy, ATK Bindings, CVA Energie, Consorzio Produttori e Tutela della Fontina DOP, Bentley SOA.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche: