Sci di fondo | 27 aprile 2022

Sci Nordico - Si avvicina il Mondiale di Planica: biglietti in vendita a settembre, entusiasmo per 30 e 50 km con via a Tarvisio!

Sci Nordico - Si avvicina il Mondiale di Planica: biglietti in vendita a settembre, entusiasmo per 30 e 50 km con via a Tarvisio!

Meno di 300 giorni al via del Mondiale di Sci Nordico che si svolgerà a Planica dal 21 febbraio al 5 marzo 2023. La FIS ha comunicato sul suo sito ufficiale che l'apertura della vendita dei biglietti per il grande evento sloveno inizierà a metà settembre.

L'evento si svolgerà in una località storica dello sci nordico, soprattutto del salto con gli sci, quindi ci si aspetta una grande presenza di pubblico, anche perché per i tifosi sarà la prima occasione di rivedere dal vivo un grande evento di sci nordico dal Mondiale di Seefeld del 2019. La FIS ha già ispezionato i luoghi di gara e insieme ad Infront anche le varie costruzioni adibite per questo evento.

Non vi è ancora il programma ufficiale dell'evento, in quanto deve essere approvato dal consiglio della FIS nella sua prossima riunione, ma non vi è alcun dubbio sulla grande presenza di pubblico. Ne sanno qualcosa i saltatori, che nella tappa della Coppa del Mondo di volo, in programma dal 24 al 27 marzo scorso, hanno visto la presenza di ben 59.000 tifosi.

Insomma, tutto lascia pensare che a Planica ci sarà un'atmosfera eccezionale, al di là del covid, che va sempre tenuto d'occhio, e ovviamente augurandosi che possano esserci tutte le nazioni, sperando vi sia finalmente una tregua in terra ucraina.

Nel comunicato FIS, Pierre Mignerey, Direttore di gara dello sci di fondo presso la FIS, è entusiasta soprattutto per il grande finale, che è sicuramente molto simbolico, soprattutto in un periodo storico come questo: «Per la 30 km e 50 km, inizieremo nella città italiana di Tarvisio e scieremo fino a Planica. Questa gara ci dà l'opportunità di includere un po' di cultura di sci di fondo in un evento che assegna il titolo e offrirà agli spettatori TV una visione diversa. Poter attraversare un confine internazionale e sciare in mezzo alla foresta slovena in un evento da titolo porta un tocco molto speciale a queste gare».

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: