Sci di fondo | 18 maggio 2022, 19:55

Sci di Fondo - Alcune delle modifiche regolamentari votati dal Comitato Sci di Fondo della FIS

Foto Pentaphoto

Foto Pentaphoto

Non soltanto il calendario della stagione 2022/23. In occasione della riunione del Comitato Sci di Fondo della FIS, l'ultima con Vegard Ulvang da presidente, sono stati deliberati alcuni cambi regolamentare.

Del cambiamento sulle distanze dei format di gara vi abbiamo già scritto. Confermato che in Coppa del Mondo si gareggerà su 10 km, 20 km e 50 km, mentre lo skiathlon sarà da 20 km. Anche nei grandi eventi vi sarà pari distanza tra uomini e donne. Nei Mondiali Junior e U23, si gereggerà su 10 km a intervalli, sprint, staffetta mista 4x5 km e mass start da 20 km. Spariscono quindi le staffette di genere per la categoria juniores. Agli YOG, partenza a intervalli da 7,5 km, sprint e staffetta mista 4x5 km. Questo storico cambiamento è stato votato dopo tante discussioni, tanto che è passato con il 57% dei voti. Secondo quanto riferito dalla FIS, nessuno ha messo in dubbio che le donne siano in grado di coprire le stesse distanze degli uomini, i dubbi erano più legati alla copertura televisiva, in quanto le gare femminili avranno così una durata maggiore rispetto a quelle maschili. Tra i paesi che hanno votato contro questo cambiamento vi sono Italia, Russia e Austria

La FIS ha poi riferito che un gruppo di lavoro dedicato ha compilato una nuova tabella dei punti della Coppa del Mondo, impostata in modo tale da ridurre i divari tra gli atleti nella classifica generale senza svalutare i risultati migliori. La tabella, che è stata approvata dal Comitato Sci di Fondo, dà l'opportunità a una più ampia gamma di atleti di ottenere punti in Coppa del Mondo e dà una maggiore motivazione agli atleti di Distanza per partecipare alle gare Sprint e viceversa. La nuova tabella di punti di Coppa del Mondo sarà caricata nelle Regole della Coppa del Mondo una volta approvata dal Consiglio FIS.

Su proposta di US Ski and Snowboard si è deciso di aggiungere un numero di pettorali per l'accesso in pista per il personale di servizio femminile, con l'auspicio di incoraggiare così più Federazioni Nazionali di Sci a inserire donne all'interno degli staff tecnici. 

Inoltre le piccole nazioni potranno schierare quattro atleti nelle gare individuali nei weekend di Coppa del Mondo in cui sono in programma delle staffette.

Purtroppo, a differenza del biathlon, è stato deciso che nelle future competizioni a staffetta mista, ogni nazione avrà il diritto di iscrivere due squadre. L'ordine di partenza si alternerà tra l'ordine Donna | uomo | Donna | uomo e uomo | Donna | uomo | Donna. Un vero peccato, perché in questa maniera si riducono ampiamente le possibilità di vedere sul podio nazioni diverse dalle solite note. Inoltre è stato deciso che si potranno formare squadre di nazioni miste (atleti di massimo due nazioni diverse), se non si hanno abbastanza atleti per formare la propria squadra. 

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: