Combinata | 29 maggio 2022, 20:10

Combinata Nordica - L'appello di Annika Sieff e Veronica Gianmoena: "Per favore, CIO, realizza il nostro sogno: lascia che la Combinata Nordica femminile faccia parte del programma olimpico nel 2026".

Combinata Nordica - L'appello di Annika Sieff e Veronica Gianmoena: "Per favore, CIO, realizza il nostro sogno: lascia che la Combinata Nordica femminile faccia parte del programma olimpico nel 2026".

Se la combinata nordica femminile entrerà ufficialmente nel programma dei Giochi Olimpici di Milano Cortina 2026 non è ancora certo: il CIO, che avrebbe dovuto esprimersi già il 26 maggio scorso, non ha ancora fatto trapelare nulla.
Proprio mentre si attende la decisione del CIO, le combinatiste nordiche Annika Sieff e Veronica Gianmoena hanno affidato ai social un accorato appello affinchè il CIO possa realizzare il sogno di ogni atleta di ogni disciplina sportiva: partecipare ai Giochi Olimpici : "Per favore, CIO, realizza il nostro sogno: lascia che la Combinata Nordica femminile faccia parte del programma olimpico nel 2026".

Ecco il messaggio delle due combinatiste nordiche:
"Entro la fine di giugno si deciderà il futuro della Combinata Nordica come disciplina olimpica. La decisione del CIO sull'eventuale partecipazione alle Olimpiadi del 2026 non riguarda solo l'uguaglianza di genere, è anche una decisione che può significare che lo sport nordico più tradizionale perderà la sua posizione di disciplina olimpica. Inserire la Combinata Nordica femminile nel programma nel 2026 è stato l'obiettivo da quando abbiamo iniziato a lavorare per affermarla come disciplina internazionale otto anni fa e ora tutto questo lavoro si basa sulla decisione del CIO. I Giochi Olimpici sono un sogno d'infanzia per tutti coloro che praticano qualsiasi tipo di sport, sono una grande opportunità ed è fondamentale per l'ulteriore sviluppo del nostro sport in particolare. Ottenere la Combinata Nordica per le donne alle Olimpiadi significherebbe uguaglianza di genere, più risorse economiche, reclutamento di ragazze e ragazzi più giovani nel nostro sport, sportività, divertimento, duelli serrati e sviluppo sia per gli sport che per gli atleti che si esibiscono. Siamo così grati per il duro lavoro che la FIS e tutte le Federazioni Nazionali di Sci hanno profuso per farci prendere parte a questo meraviglioso sport ad alto livello internazionale. Quindi, per favore, CIO, realizza il nostro sogno: lascia che la Combinata Nordica femminile faccia parte del programma olimpico nel 2026".

 

Debora Morzenti

Ti potrebbero interessare anche: