Biathlon | 24 giugno 2022, 20:05

Biathlon - Niente single mixed relay alle Olimpiadi di Milano-Cortina 2026; l'IBU: "Siamo delusi"

Foto di Stefano Jeantet (CS Esercito)

Foto di Stefano Jeantet (CS Esercito)

Ai Giochi Olimpici di Milano-Cortina 2026 non cambierà il programma del biathlon. Il CIO ha infatti sorprendentemente bocciato la richiesta dell'IBU di inserire a partire dalle prossime Olimpiadi anche la single mixed relay, competizione che sta riscuotendo molto successo nel pubblico sia in Coppa del Mondo che ai Mondiali, ma che soprattutto è esempio di parità di genere. La sua presenza non avrebbe provocato nemmeno problemi organizzativi, dal momento che ad Anterselva sicuramente non avrebbero avuto alcuna difficoltà a organizzare una gara in più, visto che il Mondiale si svolge in un periodo di tempo più breve. Problemi di spazi televisivi?

Nel suo comunicato stampa, l'IBU non ha nascosto al propria delusione.

«Il Comitato Esecutivo del CIO ha confermato oggi che il biathlon manterrà le sue 11 medaglie e la quota di atleti per i Giochi Olimpici Invernali di Milano-Cortina 2026, che saranno una spettacolare vetrina del biathlon olimpico.

Le competizioni olimpiche di biathlon si svolgeranno presso la sede di livello mondiale di Anterselva, che ospita alcuni dei fan del biathlon più appassionati del mondo e ha ospitato numerosi eventi di biathlon d'élite tra cui i Campionati del mondo 2020.

Sebbene l'IBU non abbia dubbi che le competizioni di biathlon a Milano-Cortina 2026 saranno tra le migliori in assoluto, l'IBU è delusa dal fatto che la Single Mixed Relay non sarà presente ai Giochi e ritiene che avrebbe ulteriormente migliorato il programma olimpico e offerto opportunità per nazioni di biathlon più piccole. Tuttavia, l'IBU rispetta pienamente la decisione del CIO e riconosce il difficile compito di accogliere tutte le richieste delle Federazioni Internazionali per nuovi eventi nel programma esistente.

L'IBU continuerà a promuovere la single mixed relay ai suoi Mondiali e in Coppa del Mondo, dove si è dimostrata molto popolare tra i fan e il pubblico televisivo.

L'IBU continuerà anche a lavorare per estendere la portata dello sport già molto popolare del biathlon e la necessità di aumentare le quote di atleti e il coinvolgimento di più Cominati Nazionali Olimpici ai Giochi Olimpici Invernali.

Nel frattempo, l'IBU continuerà a lavorare a stretto contatto con Milano-Cortina 2026 e il CIO per garantire delle fantastiche competizioni olimpiche di biathlon tra quattro anni».

 

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: