Olimpiadi | 04 luglio 2022, 15:31

Thomas Bach (CIO) incontra Zelensky e 100 atleti in Ucraina: "Non vi lasceremo soli"

Bach in Ucraina (foto dal profilo Twitter del CIO)

Bach in Ucraina (foto dal profilo Twitter del CIO)

Su invito del Comitato olimpico nazionale ucraino, il presidente del CIO Thomas Bach si è recato domenica in visita a Kiev, accompagnato dal membro del CIO e presidente del Comitato Olimpico Nazionale ucraino Serhij Bubka e dal ministro dello Sport ucraino Vadym Hutcajt.

Bach, nella circostanza, ha incontrato circa 100 atleti della squadra ucraina presso il centro di allenamento olimpico e ha ascoltato i loro racconti sulle esperienze di allenamento e competizione in condizioni estremamente difficili. "Vogliamo mostrare la solidarietà del Movimento Olimpico ai nostri amici della comunità olimpica ucraina, perché sappiamo che state vivendo momenti molto difficili, e vogliamo non solo dirvelo, ma anche mostrarvelo, e rassicurarvi che non sarete mai soli - ha spiegato il numero uno del CIO -. Siamo con voi con il cuore, con il pensiero ogni giorno, e vogliamo sostenervi per realizzare i vostri sogni olimpici".

Thomas Bach ha anche visitato un impianto sportivo gravemente danneggiato a Kiev e ha potuto toccare con mano il dramma della distruzione della palestra di basket Avangard, colpita durante un attacco missilistico sulla città. Successivamente, ha avuto un colloquio di un'ora con il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Quest'ultimo ha asserito: "Voglio ringraziarla personalmente per il suo sostegno ai nostri atleti e alla comunità olimpica ucraina", ribadendo il suo forte sostegno alla posizione del CIO in merito alla guerra in Ucraina.

Immediata la replica di Thomas Bach: "Grazie per aver organizzato un incontro sullo sport in un momento così difficile per il suo Paese. Questa è un'ulteriore conferma del suo impegno nei confronti dello sport e dei valori olimpici. Vogliamo mostrare solidarietà in particolare alla comunità olimpica ucraina e dimostrare agli atleti e agli allenatori che non sono soli e che siamo al loro fianco".

Il presidente Bach si è impegnato a continuare e persino a rafforzare il sostegno del CIO agli atleti ucraini, con particolare riguardo ai Giochi Olimpici di Parigi 2024 e ai Giochi Olimpici Invernali di Milano Cortina 2026, e ai rispettivi eventi di qualificazione. Di conseguenza, il fondo di assistenza per gli atleti sarà triplicato e raggiungerà i 7,5 milioni di dollari. Inoltre, a Losanna, insieme al CNO e al ministro dello Sport dell'Ucraina, sarà presto indetta una conferenza del Movimento Olimpico per agevolare la ripresa dello sport ucraino.

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche: