Skiroll | 08 ottobre 2022, 18:42

Skiroll - Coppa Italia Cascina Bianca, Becchis e Borettaz tricolori nella sprint di Trento

Foto: Flavio Becchis

Foto: Flavio Becchis

Emanuele Becchis si conferma il re della sprint. Sul circuito cittadino di Trento, l’atleta dello sci club Alpi Marittime Entracque ha raccolto la sesta vittoria stagionale nella disciplina. Un successo che ha consegnato all’azzurro anche il titolo di campione italiano nella sprint in tecnica libera e che non è stato certo frutto del caso. Emanuele Becchis si era già rivelato l’uomo da battere durante le qualifiche del primo pomeriggio, dove aveva fatto registrare il miglior tempo. In seguito, Becchis ha superato senza difficoltà una batteria dopo l’altra fino ad arrivare a tagliare per primo il traguardo della finale, davanti ad Alessio Berlanda (Team Futura), vincitore di tre titoli mondiali e ora allenatore del team giovanile del Trentino, mentre Michele Valerio (Carisolo) è andato a completare il podio seguito da Matthias Morandini (Valdobbiadene), primo tra i Giovani.

Sorpresa nella prova al femminile, dove Lisa Bolzan non è riuscita ad aggiudicarsi il titolo tricolore dopo una stagione da dominatrice nella disciplina. L’atleta dell’Orsago aveva fatto registrare il miglior tempo nelle qualifiche, ma in semifinale si è dovuta arrendere a un’irresistibile Sabrina Borettaz (Amis de Verrayes), chiudendo poi al terzo posto la sua gara. La campionessa del mondo Junior in carica si è così messa al collo anche l’oro tricolore, precedendo la giovane Anna Maria Ghiddi (Olimpic Lama) e Lisa Bolzan. Quarta piazza, invece, per Anna Bolzan (Orsago).

Tra i Children, è stato Davide Piccinini (Levico) a mettere il sigillo sulla prova sprint, davanti a Stefano Epis (Ubi Banca Goggi) e Thomas Maestri (Carisolo). Al femminile, è arrivata un’altra vittoria per Maria Invernizzi (Nordik Ski Valsassina), che ha preceduto Sofia Marcolini (Olimpic Lama) e Vanessa Cagnati (Val Biois).

Tra i Pulcini, si è imposto Marco Combi (Primaluna), seguito da Filippo Armellin (Orsago) e Lorenzo Briscoli (Made 2 Win Trenteam). Al femminile, Maddalena Pavan è salita sul gradino alto del podio, davanti ad Adele Andreolli (Made 2 Win Trenteam) e Lucia Barbieri (Olimpic Lama).

Infine, Christian Venturelli (Sci Fondo Pavullo) è salito sul gradino alto del podio tra i Master MBM, mentre Guido Masiero (Valdobbiadene) ha trionfato tra i Master MCM.

M.B.

Ti potrebbero interessare anche: