Sci alpinismo | 16 dicembre 2022, 19:23

Sci Alpinismo - Celià Perrilat - Pessey e Lietha si aggiudicano la sprint, podio per Canclini in terza posizione

Sci Alpinismo - Celià Perrilat - Pessey e Lietha si aggiudicano la sprint, podio per Canclini in terza posizione

Una Ponte di Legno piovosa sta ospitando la seconda tappa di Coppa del Mondo di sci alpinismo con la prova sprint. Molte le difficoltà riscontrate in questa giornata mettendo a dura prova gli atleti di tutte le nazioni. La qualifica è stata vinta dalla francese Emily Harrop, mentre al maschile lo svizzero Thomas Bussard si impone sulla concorrenza. 

La prima semifinale donne è stata davvero combattuta, molte sono state le cadute sul percorso anche da parte della favorita Emily Harrop che ha dovuto così abbandonare la possibilità di vincere questa competizione. La vittoria va all'atleta dell'Esercito Giulia Murada che accede alla finale assieme a Marianna Jagercikova e Celia Perrilat - Pessey. Nella seconda semifinale nessun colpo di scena e si qualificano la tedesca Tatjana Paller, Lena Bonnel e Caroline Ulrich. 

La prima semifinale maschile vede qualificati per la finale i due azzurri, Ernesto Canclin e Giovanni Rossi di un soffio su Robert Antonioli, assieme all'elvetico Iwan Arnold. Completano la finale lo svizzero Lietha Arnold ed i due francesi Thibault Anselmet e Baptiste Ellmenreich.

Alla fine di questa lunga giornata l'Italia avrebbe potuto festeggiare con la vittoria di Giulia Murada autrice di una prova perfetta fino all'ultimo tratto di discesa finale, dove una caduta ha compromesso l'intera prova dell'azzurra facendola retrocedere in quinta posizione. Ne hanno approfittato la francese Celia Perrilat - Pessey e Marianna Jagercikova prima e seconda, terza Lena Bonnel.

La gara maschile è stata vinta da Arno Lietha  che ha fatto sin dai primi metri un'andatura molto forzata per creare un gap di secondi importante da giocarsi in caso di intoppi, che sono arrivati successivamente per gli avversari. Con lui sul podio il compagno di squadra Iwan Arnold con il Carabiniere Ernesto Nicolò Canclini che porta a casa un altro podio stagionale. Quarto il francese Thibault Anselmet e quinto l'altro azzurro Giovanni Rossi.

 

F.R.