LINK | 19 gennaio 2023, 07:00

Campionati mondiali di sci nordico, siete pronti?

Il conto alla rovescia è pronto ad incominciare. Ormai manca un mese all’inizio dei Campionati mondiali di sci nordico, la competizione sportiva organizzata dalla Federazione Internazionale Sci in cui si assegnano i titoli mondiali delle diverse specialità dello sci nordico.

Campionati mondiali di sci nordico, siete pronti?

Il conto alla rovescia è pronto ad incominciare. Ormai manca un mese all’inizio dei Campionati mondiali di sci nordico, la competizione sportiva organizzata dalla Federazione Internazionale Sci in cui si assegnano i titoli mondiali delle diverse specialità dello sci nordico. Parliamo di combinata nordica, salto con gli sci e sci di fondo: attività che richiedono allenamento, conoscenza della neve, esperienza e spesso anche una buona dose di sangue freddo e determinazione.

La Slovenia ospiterà le sfide

Questa volta i Campionati Mondiali di Sci Nordico FIS si terranno in Slovenia. Inizieranno il 21 febbraio e si protrarranno fino al 5 marzo 2023 in una delle più belle location nella storia dei Campionati Mondiali di Sci Nordico. Planica e Kranjska Gora saranno le sedi che ospiteranno l’evento, nel paradiso sportivo che molti chiamano la valle "Sotto il Ponce", con vista sulle Alpi Giulie e panorami mozzafiato. Considerate le ultime previsioni del tempo, poi, potrebbe esserci anche tanta neve a rendere questa esperienza davvero indimenticabile per gli atleti che si stanno preparando da tempo. Gli sportivi provenienti da tutto il mondo si contenderanno le medaglie nel salto con gli sci, nello sci di fondo e nella combinata nordica ed è già cominciata la corsa per accaparrarsi i biglietti giornalieri e i pass che consentono di seguire le sfide tra il pubblico. Sono previste almeno due gare al giorno. Le cerimonie di apertura e di chiusura, con la consegna delle medaglie, verranno ospitate nella cosiddetta Medal plaza del Planica Nordic Park di Kranjska Gora. La cerimonia d’apertura è programmata per le 20,30, mentre a chiudere la kermesse sarà la gara dei 50 chilometri di sci di fondo degli uomini, prevista il 5 marzo.

Sul podio saliranno 24 campioni

Alla fine di questi giorni ad alto tasso di adrenalina e competizione, saranno incoronati 24 campioni del mondo e verranno anche assegnate medaglie d’argento e bronzo nelle tre discipline chiave di sci di fondo, combinata nordica e salto con gli sci. Per precisione va detto che lo sci di fondo avrà dodici gare con medaglia, il salto con gli sci ne avrà sette, mentre la combinata nordica avrà cinque gare con medaglia. Nella combinata nordica è stata poi introdotta anche una novità: per la prima volta assisteremo a una gara a squadre miste, con atleti uomini e donne che insieme cercheranno di raggiungere il risultato migliore per portare il proprio paese sul podio. Se le cerimonie ufficiali saranno ospitate a Kranjska Gora, le gare si svolgeranno invece negli spazi all’avanguardia di Planica, che dispone delle migliori strutture tecniche, trampolini di salto e piste da fondo per tutti gli atleti.

L’ipotesi di un coinvolgimento italiano

Inizialmente, pareva che anche l’Italia potesse essere coinvolta in questa edizione, con la disputa delle gare di sci di fondo femminile e maschile di 30 chilometri e 50 chilometri tra la vicina Tarvisio, che si trova in territorio italiano, e Planica. Un evento transfrontaliero mai avvenuto prima, che però poi non è stato possibile realizzare davvero per questioni di carattere logistico e organizzativo. Anche la valutazione dell’eccessivo consumo energetico previsto per l’allestimento di questa competizione ha spinto gli organizzatori a desistere, in considerazione del fatto che lo sci è uno sport che vede nell’ambiente il suo principale alleato e quindi ha il dovere sacrosanto di proteggerlo. Il programma delle gare è ben articolato e agli appassionati conviene prendere appunti se non vogliono perdere qualche evento speciale.

Fare pronostici è difficile

Dire adesso quali siano le prospettive per l’Italia non è semplice. Ci sono atleti che si stanno allenando molto bene e hanno dato risultati ottimi anche di recente, ma non sarà semplice affrontare squadre come quelle scandinave, che da sempre hanno un predominio in queste discipline. Anche l’ultima edizione, tenuta nel 2021 a Oberstdorf in Germania, ha visto Svezia e Norvegia fare la parte del leone con una serie ripetuta di vittorie, come dimostra il medagliere conclusivo, che non ha riservato spazi all’Italia. Certo c’è stata la sorpresa della Skiathlon, ovvero la versione moderna della combinata, dove Alexander Bolshunov, 24enne russo, è riuscito a farsi beffe dello squadrone norvegese. Non sono invece arrivate abbastanza soddisfazioni all’epoca dagli azzurri, nemmeno da Federico Pellegrino, che però nel frattempo è maturato e ha dimostrato di avere i numeri e la grinta giusta con il successo del podio in Coppa del mondo di sci da fondo. Che abbia voglia di mettersi in evidenza anche in questo contesto?

Allenamento sulla neve ma non solo

Chiunque volesse prepararsi a vivere a pieno il campionato, comunque, può pensare di collocarsi già nell’atmosfera dei grandi eventi di Planica con gli operatori di slot online, che hanno slot machine a tema neve e sport. Da un lato un modo per passare il tempo, dall’altro per tentare la sorte e magari raggranellare qualche vincita, avendo gli occhi puntati sul mondo delle nevi, degli sciatori, soprattutto delle imprese che richiedono coraggio e determinazione. Giocare on line servirà a far arrivare prima la data d’inizio del campionato e, una volta che questa edizione sarà conclusa, anche a prepararsi in vista della prossima. Nel 2027 il campionato biennale promosso dalla federazione internazionale si svolgerà a Falun. La città scandinava non è nuova a organizzare questo tipo di eventi, poiché sarà la quinta volta che accoglierà i migliori atleti nordici del mondo, ma il fatto che sia stata l’unica a farsi avanti stupisce, visto che questo campionato ormai è storico. Ha preso le mosse nel 1925 per gli uomini e nel 1954 per le donne e rimane un punto fermo per gli atleti, ma anche per gli appassionati che amano seguire gli sport invernali e sognare in una cornice di agonismo, forza e candore.

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche: