Biathlon | 28 novembre 2023, 06:00

Biathlon - La presenza in Nazionale di Stina Nilsson è appesa a un filo: "Non sono affatto sicura del mio posto"

Stancik - IBU

Stancik - IBU

L’inizio della stagione in Coppa del Mondo non è stato affatto dei migliori per Stina Nilsson. L'Individuale è stato a dir poco deludente per la svedese, che ha chiuso la gara di domenica in 84esima posizione con ben 7 errori al poligono e ora vede a rischio, di nuovo, la sua posizione all’interno del team scandinavo. Anche tra gli esperti nell’emittente nazionale si inizia a prendere in considerazione l’ipotesi che debba lasciare il suo posto a qualche atleta più giovane e più meritevole.

«Sembra appesantita, l'abbiamo già vista a Idre alla prima svedese. E ancora così, nonostante sia passato parecchio tempo. Non basta che prenda i bersagli» ha commentato Björn Ferry nella trasmissione di SVT Sportspegeln «Credo che stia iniziando a sentire la pressione delle ragazze più giovani che vogliono partecipare alla Coppa del Mondo. Vedremo quanto potrà andare avanti Stina, ma se non andrà più veloce, qualcun altro prenderà presto il suo posto.»

La stessa convocazione all’inaugurazione della Coppa del Mondo ad Östersund era stata accolta con sorpresa in Svezia, dopo una non proprio entusiasmante prestazione durante l’opening svedese di Idre Fjäll. Dal canto suo, la 30enne ex fondista si difende ai microfoni di NRK parlando di una situazione fisica non facile che ha compromesso il finale della sua preparazione.

«Ho avuto un autunno piuttosto complicato, con molti raffreddori e anche il coronavirus alla fine, quindi sono felice di gareggiare qui in casa. Penso che gli allenatori abbiano visto una parte di me quest'estate, spero, e che credano in me. Sono grata loro.»

La consapevolezza però di una posizione precaria all'interno della squadra è ben radicata.

«Non sono affatto sicura del mio posto in futuro e non dovrei sentirmi così neanche io. Questo influisce parecchio sulla mia autostima, soprattutto quando non hai una fiducia in te stessa di base sin dalla pre-stagione» dice ad Expressen «Sono felice di avere un'altra possibilità nella sprint. Sto sciando leggermente meglio che a Idre, lo porterò con me, spero che continui a migliorare in vista della sprint.»

A Nilsson ora non restano che le gare di questa settimana per provare agli svedesi, in squadra e tra gli appassionati, di meritare il posto in squadra con prestazioni nettamente migliori per poter proseguire il cammino in Coppa del Mondo con la seconda tappa stagionale che sarà ad Hochfilzen in Austria.

Federica Trozzi

Ti potrebbero interessare anche: