Combinata | 02 febbraio 2024, 15:30

Combinata Nordica - Seefeld: Riiber fa sua la prima Gundersen. Costa è ottimo 14°.

Combinata Nordica - Seefeld: Riiber fa sua la prima Gundersen. Costa è ottimo 14°.

Jarl Magnus Riiber (NOR) senza avversari trionfa nella prima Gundersen HS109/7.5 km di Seefeld. Con lui sul podio Joergen Graabak (NOR) e Johannes Lamparter (AUT).

Primo degli italiani Samuel Costa, che lotta a lungo nelle posizioni di vertice, ma deve accontentarsi di un comunque positivo 14° posto. Aaron Kostner è 27°.

Riiber mette in ghiaccio la vittoria già nel segmento di salto, con un salto da 110.5 metri e vento frontale, assicurandosi un margine di 40 secondi su tutti i diretti avversari nella prova di fondo del primo pomeriggio.

Il giapponese Ryota Yamamoto, autore della migliore misura della mattinata con 112 metri (ma da stanga 11 rispetto alla 9 di Riiber), si è piazzato in seconda posizione con Graabak subito alle sue spalle. Il norge è stato bravo ad eseguire in modo impeccabile, sfruttando al meglio condizioni favorevoli ed atterrando sul punto HS, a 109 metri. Più in difficoltà alcuni dei principali candidati al podio come Stefan Rettenegger e Johannes Lamparter, che hanno trovato condizioni meno favorevoli durante il loro salto, dovendo sin da subito inseguire nel fondo.

Ottima prova sul trampolino per Samuel Costa, che ha sfruttato al meglio le condizioni trovate ed è atterrato a 106.5 metri, che gli sono valsi l’ottima 15° posizione al termine della prima parte di gara, con possibilità (non semplice) di poter ambire anche ad un piazzamento tra i primi 10. Discreto salto anche per Aaron Kostner, che gli è valso la 29° posizione, a poco più di una trentina di secondi di distacco dai migliori 20. Poco più indietro un buon Iacopo Bortolas, che termina il segmento di salto in 32° posizione, mentre più attardati Raffaele Buzzi (45°) e, soprattutto, Domenico Mariotti, che si è dovuto accontentare della 51° posizione dopo un salto debole anche per condizioni di vento molto poco favorevoli.

Segmento di fondo senza alcuna discussione, con Riiber (che in intervista ha dichiarato di non essere al meglio dopo non aver dormito bene durante la notte ed anche nei precedenti tre giorni) che si è limitato a controllare la situazione ed a gestire l’ampio margine accumulato nella tarda mattinata sul trampolino. Con oggi, le vittorie in stagione per il fuoriclasse di Oslo diventano nove, nonché ben settanta tra Coppa del Mondo e Campionati Mondiali.

Graabak, dopo una partenza tranquilla insieme a Franz-Josef Rehrl e Ryota Yamamoto (poi crollati in classifica), allunga già nel primo giro e si assicura il secondo posto di giornata. Molto bene anche Lamparter, che recupera terreno e si aggiudica la terza posizione nonostante le incognite sulle sue reali condizioni fisiche alla vigilia, pur senza mai realmente impensierire il norvegese che lo ha preceduto. Alle spalle del podio, un nutrito gruppo costituito da ben 18 atleti, formatosi a metà gara, è arrivato a giocarsi la quarta posizione. Ad avere la meglio è stato il tedesco Johannes Rydzek, che ha avuto la meglio di Jens Luuras Oftebro, Eero Hirvonen e Stefan Rettenegger, che è stato il primo ad attaccare nell’ultima tornata, portando via il quartetto che si è conteso la posizione a ridosso del podio.

Nel grande plotone di 18 atleti è stato sempre presente un ottimo Samuel Costa, dinamico e combattivo nel mantenere sempre le prime posizioni. Nel finale, purtroppo, non ha avuto energie a sufficienza per reggere il passo dei rivali ed ha chiuso con un comunque positivo 14° posto, che rappresenta in ogni caso il migliore piazzamento stagionale, colto in una località particolarmente gradita (due volte terzo nel 2017). Buona prova anche per Aaron Kostner, che recupera un paio di posizioni e chiude 27°. Iacopo Bortolas e Raffaele Buzzi chiudono rispettivamente in 40° e 44° posizione; Domenico Mariotti è 55°.

 

CLASSIFICA DELLA TOP 10

1) Jarl Magnus Riiber (NOR) 18:40.6

2) Joergen Graabak (NOR) +38.1

3) Johannes Lamparter (AUT) +48.5

4) Johannes Rydzek (GER) +1:01.2

5) Jens Luuras Oftebro (NOR) +1:02.6

6) Eero Hirvonen (FIN) +1:02.7

7) Stefan Rettenegger (AUT) +1:02.8

8) Matteo Baud (FRA) +1:16.0

9) Julian Schmid (GER) +1:17.2

10) Manuel Faisst (GER) +1:17.5

 

PIAZZAMENTI DEGLI ITALIANI

14) Samuel Costa +1:20.3

27) Aaron Kostner +2:29.5

40) Iacopo Bortolas +3:54.5

44) Raffaele Buzzi +4:11.0

55) Domenico Mariotti +6:20.0

 

Per i risultati completi, CLICCA QUI.

Andrea Trozzi

Ti potrebbero interessare anche: