Biathlon | 11 febbraio 2024, 13:12

Biathlon - Europei Junior: Legovic si impone nella Mass Start 60. Compagnoni in Top 10.

Biathlon - Europei Junior: Legovic si impone nella Mass Start 60. Compagnoni in Top 10.

Il croato Matija Legovic conquista il successo nella Mass Start 60 che chiude i Campionati Europei disputati a Jakuszyce, Polonia.

Salgono con lui sul podio l'ucraino Vitalii Mandzin e l'austriaco Lukas Haslinger.

Davide Compagnoni (in foto) è il primo degli azzurri al traguardo, in decima posizione.

Secondo successo in stagione per il croato classe 2005, dopo la vittoria nella Sprint di IBU Junior Cup in Val Ridanna. Questo odierno, però, sicuramente di maggiore peso specifico, che giunge al termine di una gara caratterizzata da tanti errori al tiro per quasi tutti i partecipanti. Difatti, nessun atleta ha completato la gara senza mancare alcun bersaglio. Nonostante i 4 errori totali a referto, per Legovic c’è la gioia della medaglia d’oro.

Medaglia d’argento per l’ucraino Mandzyn, che sale sul podio per la prima volta in stagione, dopo averlo solo sfiorato nell’Individuale disputata giovedì. Dei tre errori totali, decisivi sono i due commessi nella terza serie di tiro, che gli hanno fatto perdere contatto dal croato, più rapido di lui sugli sci.

Al terzo posto l’austriaco Haslinger, che è costretto ad inseguire sin da subito, con due errori nel primo poligono. Dopo aver mancato un altro bersaglio nel secondo tiro a terra, non sbaglia in piedi e completa la rimonta che gli vale la medaglia di bronzo.

Anche quest’oggi l’Italia è presente con almeno un biathleta nelle prime dieci posizioni, grazie alla prova positiva di Davide Compagnoni, che chiude in decima posizione con 5 errori a referto. Bravo a trovare lo zero nell’ultima serie, il valtellinese perde poi la volata per il nono posto con il polacco Zawol.

Molto bene anche il secondo italiano al traguardo, Thomas Daziano, che termina la gara in 15° posizione, risultando uno dei soli 3 atleti ad aver limitato gli errori al tiro ad un solo bersaglio mancato. Nel caso del piemontese, l’errore è avvenuto nell’ultima serie di tiro, in assenza del quale avrebbe potuto terminare la gara a ridosso della top 10, insieme a Compagnoni.

Più indietro gli altri azzurri: 29° Cesare Lozza, con 5 errori; 39° Alex Perissutti, faticando al poligono e commettendo 11 errori. Infine, al 49° posto, Fabio Piller Cottrer, con 7 bersagli mancati.

CLASSIFICA DELLA TOP 10

1) Matija Legovic (CRO) 39:13.6 (0+2+1+1)

2) Vitalii Mandzyn (UKR) +19.7 (1+0+2+0)

3) Lukas Haslinger (AUT) +41.0 (2+1+0+0)

4) Sondre Slettemark (GRL) +46.0 (1+3+1+1)

5) Vasil Zashev (BUL) +51.2 (0+0+1+0)

6) Felix Ullmann (SUI) +53.9 (2+1+0+0)

7) Jakub Potoniec (POL) +56.4 (0+0+1+3)

8) Fabian Muellauer (AUT) +1:11.0 (3+1+2+2)

9) Marcin Zawol (POL) +1:13.2 (0+1+2+3)

10) Davide Compagnoni (ITA) +1:13.3 (1+3+1+0)

 

PIAZZAMENTI DEGLI ALTRI ITALIANI

15) Thomas Daziano +1:42.8 (0+0+0+1)

29) Cesare Lozza +3:01.5 (2+1+2+0)

39) Alex Perissutti +4:20.3 (2+3+3+3)

49) Fabio Piller Cottrer +5:49.5 (0+3+2+2)

 

Per i risultati completi, CLICCA QUI.

Andrea Trozzi

Ti potrebbero interessare anche: