Biathlon | 13 febbraio 2024, 18:07

Biathlon - Mondiali Nove Mesto: STRABORDANTE LISA! Vittozzi è la nuova Campionessa del Mondo nell'Individuale!

Photo Credits: Dmytro Yevenko

Photo Credits: Dmytro Yevenko

Lisa Vittozzi domina la 15 km Individuale dei Campionati Mondiali di Nove Mesto, Repubblica Ceca, conquistando la sua prima Medaglia d'Oro individuale al termine di una memorabile prova al poligono senza errori ed una sontuosa prestazione sugli sci.

Salgono con lei sul podio Janina Hettich-Walz (GER) e Julia Simon (FRA).

Leggendaria prestazione di Lisa Vittozzi, che si consacra nell’Olimpo degli sport (non solo invernali) italiani, conquistando, dopo un argento ad Ostersund 2019 ed il bronzo di Oberhof 2023, la medaglia più pregiata nella gara, l’Individuale, che le ha regalato più successi in carriera, comprese due Coppe del Mondo di specialità.

Che Lisa potesse vincere la gara lo si era capito già dal primo giro, in cui il suo ritmo era sostanzialmente in linea con tutte le altre favorite per il successo finale, nonostante un gap già molto ampio rispetto a Justine Braisaz-Bouchet, ampiamente pronosticabile.

Tuttavia, un problema con il caricatore nell’approcciare il primo poligono non solo le ha fatto perdere circa 20 secondi di tempo, ma avrebbe potuto destabilizzarla nell’affrontare i bersagli. Invece, la fuoriclasse di Sappada (perché è giusto definirla così) ha messo sin da subito in mostra tutto il suo talento, coprendo i primi cinque bersagli di cui uno appena appena sbordato; evidentemente il destino aveva in serbo qualcosa di speciale per lei.

Dal secondo giro in avanti, la prestazione è di quelle da capogiro: inizia a recuperare secondi dopo secondi su tutte le avversarie, senza sbagliare neanche nel secondo e nel terzo poligono. Davanti le restano solo le due francesi Julia Simon e Lou Jeanmonnot, poiché Braisaz commette due errori nella seconda serie e si chiama fuori dalla lotta per il podio.

In ingresso del quarto poligono, i pensieri di quanto accaduto l’anno prima nella stessa gara ad Oberhof, dove un errore nell’ultimo poligono le impedì di conquistare la vittoria, questa volta le hanno dato la determinazione necessaria per essere padrona del suo destino. Vittozzi, infatti, non sbaglia e trova il 20/20, potendo scatenare tutta la sua forza nell’ultima tornata.

La pressione era così tutta sulle due francesi, in particolare su Simon, la quale aveva accumulato oltre 20 secondi sull’italiana grazie alla rapidità nel rilascio dei colpi, poiché sugli sci il ritmo era addirittura inferiore.

Entrambe le transalpine, però mancano un bersaglio, così la gioia della sappadina, di tutto lo staff tecnico azzurro, dei tifosi e degli addetti ai lavori italiani presenti in loco può lasciarsi andare alla conferma che la gara era ormai vinta.

L’ultimo giro di Lisa è la giusta passerella (ma, com’era giusto che fosse, condotto in spinta fino alla linea del traguardo) per una ragazza che ha dovuto affrontare tante avversità, ma che ha sempre saputo mantenere la testa alta e la fiducia nei propri mezzi, che l’hanno condotta sul tetto del mondo! Con quella odierna, le medaglie conquistate da Lisa nei Campionati Mondiali diventano dieci (2 ori, 4 argenti e 4 bronzi); la settimana è appena cominciata e, come si sul dire, l’appetito vien mangiando…

Con lei sul podio sale Janina Hettich-Walz, che sfrutta le sue qualità di tiratrice per coprire anche lei tutti i 20 bersagli e difendersi nella seconda parte di gara (ed in particolare nell’ultimo giro) dal ritorno di Julia Simon, che termina in terza posizione. Per la francese sfuma così il sogno di realizzare l’impresa di conquistare tutte le medaglie d’oro a disposizione, sia individuali che a squadre.

La grande prova di squadra della Germania è completata anche dalle gare senza errori al poligono per Selina Grotian e Vanessa Voigt, che terminano rispettivamente al quarto e quinto posto di giornata.

Dorothea Wierer è la seconda migliore azzurra al traguardo, con 14° posto finale. Per l’altoatesina, un errore commesso nel primo e nell’ultimo poligono. Bene anche Samuela Comola, che con un errore a referto chiude al 21° posto. Rebecca Passler, invece, manca 5 bersagli e chiude in 75° posizione.

 

CLASSIFICA DELLA TOP 10

1) Lisa Vittozzi (ITA) 40:02.9 (0+0+0+0)

2) Janina Hettich-Walz (GER) +20.5 (0+0+0+0)

3) Julia Simon (FRA) +29.6 (0+0+0+1)

4) Selina Grotian (GER) +1:01.1 (0+0+0+0)

5) Vanessa Voigt (GER) +1:06.2 (0+0+0+0)

6) Lou Jeanmonnot (FRA) +1:10.6 (0+0+0+1)

7) Justine Braisaz-Bouchet (FRA) +1:25.8 (0+2+0+1)

8) Khrystyna Dmytrenko (UKR) +2:10.1 (0+0+0+0)

9) Mona Brorsson (SWE) +2:10.7 (0+0+0+1)

10) Linn Persson (SWE) +2:16.7 (0+0+0+1)

 

PIAZZAMENTI DELLE ITALIANE

14) Dorothea Wierer +3:08.5 (1+0+0+1)

21) Samuela Comola +3:35.1 (0+1+0+0)

75) Rebecca Passler +8:25.8 (0+1+2+2)

 

Per i risultati completi, CLICCA QUI.

Andrea Trozzi

Ti potrebbero interessare anche: