Salto | 19 aprile 2024, 11:20

Salto con gli sci - Una carriera da Guinness dei primati per Noriaki Kasai: altri due record assegnati al 52enne. E la sua carriera continua.

phot credits - Michele Dardanelli

phot credits - Michele Dardanelli

La grandezza della leggendaria carriera di Noriaki Kasai è ampiamente dimostrata da statistiche e cifre inimmaginabili in una disciplina tanto "fragile" come quella del salto con gli sci. Lo scorso martedì 17 aprile ha ricevuto conferma scritta di altri due record, certificati dal Guinnes World Record, che si aggiunge ai cinque già registrati. 

L'atleta quasi 52enne è stato premiato presso la sede del Tsuchiya Home Ski Club come il saltatore con gli sci più anziano della storia a segnare punti in Coppa del Mondo. Ha compiuto questa impresa la scorsa stagione, all'età esatta di 51 anni e 290 giorni. Lo scorso inverno, Kasai è arrivato quattro volte tra i primi 30 delle competizioni individuali del massimo circuito, segnando un totale di 10 punti. Il secondo record, assegnato in "leggero" ritardo, si riferisce al 2017 e all'ultimo podio della Coppa vinto dal giapponese: Kasai è stato l'atleta più anziano della storia a riuscirci, all'età di 44 anni e 293 giorni.

In termini di numero di record stabiliti, Kasai ha eguagliato Ichiro Suzuki, un giocatore di baseball giapponese di 50 anni. Tuttavia, con l'attuale ruolino di marcia del saltatore, presto potrebbe superarlo. Noriaki infatti sta già pensando ai Mondiali di Trondheim del prossimo anno e ai Giochi Olimpici del 2026: di solito, infatti, dopo la stagione, il saltatore si concedeva un mese di stop, ma questa volta è tornato ad allenarsi dopo solo una settimana.

"Sento che devo lavorare un po' di più. Ritornando nella squadra di Coppa del Mondo per la prima volta in quattro stagioni, mi sento più motivato perché ho capito chiaramente la distanza tra me e i principali atleti del mondo" ha dichiarato a Sportsbull.jp.

 

Federica Trozzi

Ti potrebbero interessare anche: