Salto | 23 aprile 2024, 07:00

Salto e Combinata - Yle rivela: deficit federale, la Finlandia sospende le squadre

Salto e Combinata - Yle rivela: deficit federale, la Finlandia sospende le squadre

Tempi duri per la Federazione Finlandese di sci, lo abbiamo raccontato molte volte. I conti in rosso, la difficoltà di reperire sponsor e garantire continuità di allenamenti di livello ai propri atleti. Con un passivo di quasi 2 milioni di Euro sono inesorabili e si cerca di fare economia come si può, arrivando a scelte drastiche come quella annunciata in esclusiva questo pomeriggio dalla redazione news del canale nazionale Yle.

Yle Sport ha riportato ieri pomeriggio, infatti, che nella giornata di ieri la Federazione ha di fatto annunciato la sospensione, per il momento, delle squadre nazionali di due delle sue tre discipline, la combinata nordica e il salto con gli sci. La notizia, come si può ben immaginare, sconvolto gli ambienti sportivi, poiché nel salto con gli sci non è possibile fare a meno di una preparazione organizzata e di ritiri; tuttavia, al momento, né l'una né l'altra cosa possono essere garantite dalla federazione.

Tutti gli allenatori e agli altri dipendenti delle squadre, hanno ricevuto un messaggio dalla Federazione in cui si comunica loro che non ci sono condizioni finanziarie per rinnovare i loro contratti.

Lauri Kettunen, vicepresidente della Federazione sciistica finlandese, ha commentato a Yle la decisione: "In questi casi, è compito di un datore di lavoro responsabile comunicare apertamente con i dipendenti in modo che sappiano come prepararsi. Naturalmente, non possiamo far aspettare. Dopotutto, è ovvio che per molto tempo la situazione è stata ben peggiore di quanto potesse sembrare al grande pubblico" ha dichiarato Kettunen "il salto è uno sport che non può essere praticato senza un allenatore in torretta. Allo stesso modo, il lavoro di sviluppo dei materiali necessario per avere successo si svolge tipicamente in estate e in autunno. Gli atleti hanno obiettivi ambiziosi, ma ora si tratta di capire se siamo in grado di fornire il supporto necessario per il loro raggiungimento."

Una tegola veramente pesante per gli sport invernali finlandesi, soprattutto alle porte di due stagioni chiave come le prossime, che vedranno in calendario prima i Mondiali e poi le Olimpiadi.

Federica Trozzi

Ti potrebbero interessare anche: