Salto | 11 maggio 2024, 16:00

Salto con gli sci - Tutte le novità dal Meeting FIS: dai chip nelle tute al maggior valore del telemark

photo credits - Michele Dardanelli

photo credits - Michele Dardanelli

Sono terminati a Portorose (Slovenia) gli incontri delle commissioni FIS per le discipline nordiche afferenti alla Federazione internazionale, che come consuetudine si ritrovano in primavera per definire i contorni della stagione a venire.

Tanti gli aspetti che tramite indiscrezioni o interviste sono già emersi, ma in questo articolo cercheremo di fare un riassunto dei principali interventi sul salto con gli sci che verranno messi in atto la prossima stagione. Sotto la guida del presidente Mika Kojonkoski e dei due direttori di gara Chika Yoshida e Sandro Pertile, sono stati approvati i calendari per la stagione 2024/2025, sono state definite e formulate varie modifiche ai regolamenti, oltre a tracciare una direzione verso cui condurre il salto nel futuro.

La principale innovazione per ciò che concerne i materiali riguarda ancora una volta le tute: dopo l'introduzione dello scanner 3D per la misurazione del corpo, considerata un successo dalla commissione, il prossimo passo è l'installazione di chip nella tuta da salto; ogni tuta utilizzata sarà contrassegnata da diversi chip con un proprio ID, in modo da poter identificare tutte le parti della tuta. Con l'introduzione dei chip, lo scopo è quello di ridurre anche il numero di tute per atleta: che dovranno essere due per ogni evento, una da qualificazione e una da gara. I chip nelle tute saranno testati in occasione il Grand Prix 2024 per poi essere implementati definitivamente in Coppa del Mondo.

"Questo passo è un altro tassello per avere una disciplina che in movimento verso uno sport altamente equo. Crediamo fortemente nell'opportunità che il salto con gli sci possa progredire ed essere spettacolare, attraente ed emozionante. Tutte queste parole sono strettamente legate alla correttezza e al fair play. Siamo molto felici di questa nuova opportunità" ha spiegato il direttore di gara Sandro Pertile nella sintesi pubblicata dalla FIS.

Dalla prossima stagione verrà dato maggior peso a un atterraggio in telemark ben eseguito. A differenza di quanto accadeva in precedenza, quando i punti detratti erano 2, sottrarranno 3 punti alle loro valutazioni qualora l'atleta non dovesse eseguire il telemark.

In futuro, inoltre, potranno essere disputati anche 5 turni di volo con gli sci in un giorno, in casi eccezionali, mentre in passato il numero era limitato a 4 per motivi di sicurezza. Questa estensione arriva su richiesta degli atleti che in maggioranza si sono espressi in suo favore. Non si ripeterà così la situazione della scorsa stagione, quando a causa dello spostamento dell'allenamento dal giovedì al venerdì la gara a coppie di Oberstdorf è stata ridotta da tre a due serie.

Per quanto riguarda le quote, come riportato da skijumping.pl, uno dei maggiori cambiamenti sarà rappresentato dall'introduzione di pettorali aggiuntivi per la Coppa del Mondo per i vincitori delle medaglie individuali degli ultimi Campionati del Mondo junior, ma questi non saranno nominali (ma deve essere comunque riservato per un atleta junior) e ad ogni nazione sarà concesso un solo pettorale nel caso in cui una nazione dovesse salire sul podio con più atleti. Secondo le ipotesi della FIS, il pettorale aggiuntivo dovrebbe valere dal termine dei Mondiali Jr fino alla settimana precedente i successivi.

Se un passo avanti per il salto femminile è stato fatto nell'allargamento del numero di partecipanti alla gara di volo a Vikersund a 25 partecipanti, per portare le gare femminili e maschili a svolgersi insieme si è solo stabilità, infine, una tabella di marcia. Nel prossimo inverno non ci saranno grandi cambiamenti poiché la pianificazione era già finalizzata, ma l'obiettivo a medio termine è quello di ottenere un calendario congiunto con un'unica direzione di gara.

"Il salto con gli sci femminile ha un enorme potenziale da sviluppare. La FIS è fermamente convinta che unire le forze e trarre profitto dalla grande attenzione che c'è intorno al salto con gli sci maschile aumenterà enormemente il valore del salto con gli sci femminile. Una grande opportunità per raggiungere un interesse maggiore” ha dichiarato ancora Pertile.

Tutti i cambiamenti dovranno essere confermati dal Comitato Esecutivo della FIS al Congresso FIS del 5 giugno, ma si tratta praticamente di una pura formalità.

Federica Trozzi

Ti potrebbero interessare anche: