Sci di fondo | sabato 27 gennaio 2018

Greta Laurent: "Stavo bene e ho dato tutto per non perdere questa bella occasione""

La fondista delle Fiamme Gialle ha ottenuto il suo miglior risultato in carriera: "Dopo le qualificazioni mi sono detta che dovevo provarci; per questo risultato ringrazio le Fiamme Gialle, Scola, Chicco, gli skiman e Prucker"

Greta Laurent: "Stavo bene e ho dato tutto per non perdere questa bella occasione""

A Seefeld, prossimo anno sede del Mondiale di Sci Nordico, è arrivata una grandissima soddisfazione per Greta Laurent, capace di chiudere al nono posto la sprint in tecnica libera, suo migliore risultato in carriera. Una prestazione figlia di una grande qualificazione, chiusa al secondo posto, e della grinta con cui ha superato i quarti di finale. La valdostana ha poi lottato anche in semifinale, ma ha dovuto mollare nell’ultima parte di gara, non avendone più.

«Sono molto contenta della gara di oggi – ha affermato Greta Laurent, contattata dalla redazione di Fondoitaliaperché da tre anni non riuscivo ad acciuffare una semifinale. Finalmente ci sono riuscita, in più ottenendo anche un bel nono posto, il mio miglior risultato in Coppa del Mondo. Dopo le qualificazioni avevo delle belle sensazioni, così mi sono detta di provarci e fare di tutto per non buttar via questa opportunità. In semifinale, invece, avevo le gambe ormai cotte, ci ho comunque provato fino all’ultimo ma non ce la facevo più».

In un momento per le di grande soddisfazione, Greta Laurent non ha dimenticato di ringraziare coloro che hanno contribuito a riportarla così avanti: «Ringrazio gli skiman per i buonissimi sci che mi hanno messo a disposizione. Con loro anche Einar Prucker, il fisioterapista della squadra, perché è fondamentale per noi in un anno nel quale ci mancano dei punti di riferimento in Coppa del Mondo. Sicuramente, poi, dico grazie al Gruppo Sportivo Fiamme Gialle, con cui ho fatto la preparazione in questa stagione. In particolare ringrazio Fulvio Scola, con il quale ho instaurato un bel rapporto, una cosa che mi fa molto felice, in quanto credo molto nel rapporto tra allenatore e atleta. Con lui è stato subito così, siamo sinceri, se abbiamo problemi ci parliamo, ci confrontiamo sempre. Se sono riuscita a fare questo risultato è anche per questo motivo. Poi, anche se non sono salita sul podio o mi sono qualificata in finale, approfitto di questa bella prestazione per ringraziare anche Chicco (Pellegrino, ndr), che oggi mi ha dato dei giusti consigli. Per la prima volta sono riuscita a metterli in pratica ed ecco il risultato»

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: