Biathlon | 11 gennaio 2020

Losanna 2020, Biathlon - A Mokhova l'individuale femminile; 4ª l'azzurra Martina Trabucchi

La russa si è imposta con oltre un minuto di vantaggio sulla francese Richard; Trabucchi è giunta a 12" dal podio; in top ten anche Linda Zingerle, che ha chiuso 10ª nonostante sei errori

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Condizioni difficili e l’emozione per l’esordio a cinque cerchi hanno reso ancora più complicata alle ragazze l’individuale che ha aperto il programma del biathlon delle Olimpiadi Giovanili Invernali.

Nelle difficoltà ha vinto chi ha saputo difendersi meglio al poligono, abbinando però una prestazione sugli sci superba. Parliamo della russa Mokhova, che ha ottenuto la vittoria nonostante due errori al tiro, grazie a una grande prestazione sugli sci e una buona velocità d’esecuzione. Alle sue spalle, a parità d’errore ma 1’04” di distacco, la francese Richard, che aveva esordito in IBU Cup Junior in Val Martello poche settimane fa. Terza la bielorussa Kavaleuskaya, brava e anche un pizzico fortunata nello sfruttare nel finale di gara il treno della russa Mokhova, che l’ha raggiunta permettendole così di aumentare il proprio ritmo sugli sci e guadagnare i secondi necessari per salire sul podio nonostante tre errori al tiro.

Un pizzico di amaro in bocca per la medaglia sfumata di un soffio, ma anche tanta soddisfazione per Martina Trabucchi, autrice di una bellissima prestazione. La valdostana ha chiuso al quarto posto a 1’44” dalla vincitrice, commettendo due errori al tiro, entrambi nella prima delle due serie in piedi. La sorella minore di Beatrice, una delle atlete di punta della squadra Juniores, ha confermato un ottimo livello al tiro ma anche sugli sci, con un ultimo giro nel quale è riuscita a tenere un ritmo molto alto, arrivando a 12” dal podio.

Top ten anche per l’attesissima Linda Zingerle, incappata in una giornata negativa al tiro con sei errori. Nonostante sia stata imprecisa al poligono, l’azzurra ha dimostrato le sue enormi qualità, facendo registrare la seconda miglior prestazione senza la penalità. Per lei è arrivato un decimo posto. Da applausi la prestazione della 2003 Martina Giordano, che ha sorpreso chiudendo 13ª. La piemontese ha confermato le sue doti di tiratrice con una bella prova al poligono. 35° posto finale per la campionessa italiana dell’inseguimento Sara Scattolo, che ha pagato i sei errori al poligono, come gli capita di rado.

CLASSIFICA FINALE
1ª A. Mokhova (RUS) 32’26.7 (1+0+0+1)
2ª J. Richard (FRA) +1’03.8 (0+0+1+1)
3ª Y. Kavaleuskaya (BLR) +1’32.8 (0+2+1+0)
4ª M. Trabucchi (ITA) +1’44.4 (0+2+0+0)
5ª J. Puff (GER) +1’48.0 (1+0+0+1)
6ª L. Jeannier (FRA) +2’19.7 (1+1+1+1)
7ª G.K. Stensaker (NOR) +2’26.9 (0+1+1+1)
8ª F. Kramer (AUT) +2’44.6 (1+1+0+2)
9ª G.N. Randby (NOR) +2’55.4 (1+1+1+2)
10ª L. Zingerle (ITA) +2’59.0 (1+1+2+2)
Le altre italiane
13ª M. Giordano +3’05.1 (0+1+0+1)
35ª S. Scattolo +5’27.5 (1+2+1+2)

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: