Salto | 07 agosto 2020

Salto - La FIS cerca di salvare il Summer Grand Prix: la Norvegia ospiterà una tappa?

L'Aftenposten ha rivelato che la FIS ha chiesto alla Norvegia di ospitare una tappa del Grand Prix estivo; Røste: "Ci sono difficoltà dal punto di vista economico; decideremo la prossima settimana"

Salto - La FIS cerca di salvare il Summer Grand Prix: la Norvegia ospiterà una tappa?

È un’estate da incubo per il Grand Prix di salto, che ha visto cancellate quasi tutte le sue tappe: prima Francia, poi Germania, Austria, Kazakhstan e Russia hanno deciso di tirarsi indietro di fronte alle evidenti difficoltà organizzative in piena emergenza covid-19. Così la FIS è rimasta con le sole tappe di Frenstat per le donne e Wisla per gli uomini.

Per questo motivo la Federazione Internazionale ha contattato la Federazione Norvegese per chiedere la disponibilità ad organizzare una tappa del Summer Grand Prix di salto in Norvegia nel mese di settembre. L’ha riferito Aftenposten, secondo cui le competizioni potrebbero svolgersi ad Oslo, Lillehammer o Trondheim.

Lo stesso presidente della Federazione Norvegese, Erik Røste, ha confermato l’indiscrezione: «In questo momento stiamo considerando se questo evento possa essere finanziato. Ci sono molte limitazioni che ci stanno ostacolando. I problemi non riguardando soltanto l’andamento dell’epidemia e i problemi di sicurezza, ma anche gli aspetti economici. Prenderemo una decisione già la prossima settimana».

Il direttore tecnico della squadra norvegese di salto, Clas Brede Braathen, ha sottolineato l’importanza di organizzare competizionie estive di salto: «Sarebbe importante per tutto lo sci nordico, che noi organizzassimo delle competizioni ben fatte e sicure. Ciò aiuterebbe tutti nel corso della preparazione alla stagione invernale».

La Norvegia ha ospitato il Grand Prix Estivo di salto a Trondheim dal 1995 al 1997. Avrebbero però tutto a disposizione per organizzare competizioni estive anche Oslo e Lillehammer.

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: