Biathlon | 11 agosto 2020

Biathlon - Si ferma Eva Puskarcikova: ha contratto la borreliosi dalla puntura di una zecca

La biatleta ceca è stata costretta a lasciare il ritiro di Ramsau per iniziare immediatamente un trattamento con antibiotici

Biathlon - Si ferma Eva Puskarcikova: ha contratto la borreliosi dalla puntura di una zecca

“Sono arrivata, ho visto, me ne sono andata”. Eva Puskarcikov utilizza una battuta, prendendo spunto dalla famosa frase di Giulio Cesare, “Veni, Vidi, Vici”, per iniziare il messaggio social nel quale svela di aver contratto la borreliosi di lyme. Si tratta di un’infezione, di origine batterica, che colpisce prevalentemente la palle, le articolazioni, il sistema nervoso e gli organi interni, che se non viene curata può assumere anche un decorso cronico. Il batterio è stato trasmesso all’atleta ceca, bronzo nella staffetta mista del Mondiale di Anterselva, dalla puntura di una zecca.

Puskarcikova è stata quindi costretta ad abbandonare immediatamente il ritiro ceco a Ramsau e si sta sottoponendo a un trattamento a base di antibiotici. «Se dopo circa un mese, scopri che il piccolo segno di puntura ti lascerà una borreliosi, tutto quello che devi fare è accettarlo, asciugarti una lacrima, sdraiarti, appoggiare i piedi sul tavolo e accettare un regalo dal medico sotto forma di antibiotici. Sono grata per tutto ciò che la vita porta, ma non sono molto contenta» ha scritto sui suoi social.

Al momento non è chiaro quando l’atleta potrà tornare ad allenarsi. Nel frattempo anche il profilo social dell’IBU le ha fatto gli auguri: «Vogliamo augurare ad Eva Puskarcikova un veloce e pieno recupero dalla borreliosi, che ha contratto dalla puntura di una zecca nelle passate settimane»

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: