Sci di fondo | 22 novembre 2020

Fondo - Nella 15km in skating di Beitostølen si impone Holund, ma arrivano bei segnali da alcuni giovani

Si è chiuso il weekend di apertura della stagione norvegese con la vittoia del campione mondiale della 50km; alle sue spalle il giovane Amundsen, protagonista di una bella prestazione

Fondo - Nella 15km in skating di Beitostølen si impone Holund, ma arrivano bei segnali da alcuni giovani

Si è concluso con il successo di Holund nella 15km in tecnica libera il programma maschile del Beitosprinten. Il campione del mondo della 50km si è imposto al termine di una gara molto interessante, che ha dato alla Norvegia la lieta notizia di avere dei giovani pronti ad emergere, in particolare Amundsen e Hope, autori di una prova di altissimo livello, ma anche Moseby.

Come già fatto nella gara in tecnica classica, Holund è partito con un ritmo controllato nella prima parte della competizione per poi cambiare decisamente marcia attorno a metà gara. Negli ultimi 7,5 chilometri ha quindi guadagnato costantemente su tutti gli altri, fino a chiudere con un vantaggio di 21” sull’ottimo Harald Østberg Amundsen. Il classe ’98, campione mondiale in carica nella 30km in skating, ha confermato quanto di buono fatto a livello giovanile e dimostrato di essere pronto per fare il grande salto. Buonissima la sua condotta di gara e anche nel finale Amundsen ha saputo resistere al ritorno di Sjur Røthe, che ha concluso al terzo posto a 32” dal vincitore.

Ai piedi del podio Jon Rolf Skamo Hope, bravo nel far registrare i migliori intermedi nella prima metà di gara, per poi perdere nel finale e terminare a 39” dalla vetta.
In top ten anche l’esperto Jespersen, giunto quinto davanti a Bruvoll e Nyenget, che ha perso molto nell’ultimo giro quando non è più riuscito a tenere le code di Holund, che l’aveva quasi trainato sul podio. Ottavo il giovane Moseby, mentre in top ten ha chiuso anche il britannico Musgrave, davanti a un Dyrhaug apparso in crescita dopo la deludente prestazione di sabato. Solo quindicesimo Krüger, mentre Gunnulfsen ha concluso al diciottesimo posto. Ancora brutte notizie da Sundby, che dopo il quarantesimo posto di sabato si è addirittura ritirato oggi. Un segnale importante per il campione del mondo della 15km di Seefeld.

CLASSIFICA FINALE
1° H.C. Holund 32’36.2
2° H.O. Amundsen +21.2
3° S. Røthe +32.0
4° J.R. Hope +39.3
5° C.A. Jespersen +43.1
6° O.J. Bruvoll +44.0
7° M.L. Nyenget +46.2
8° H. Moseby +55.2
9° D. Tønseth +1’03.9
10° A. Musgrave +1’07.2

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: