Biathlon | 24 gennaio 2021

Biathlon - JTB padrone della Mass Start. Fillon Maillet e Fak sul podio, Hofer 15°

Johannes Bø padrone assoluto della gara finale di Anterselva: prende il largo nel terzo giro e trionfa davanti a Fillon Maillet e al regolare Fak. Tre errori al tiro per entrambi gli azzurri, con Lukas Hofer 15° ed il debuttante Didier Bionaz 21°

Johannes Bø

Johannes Bø

Quarto successo stagionale per Johannes Bø che firma la mass start di Anterselva, ultimo atto di Coppa del Mondo prima della rassegna iridata di Pokljuka. Il norvegese leader della generale era atteso al ruolo di protagonista principale nella domenica altoatesina e così è stato. Dopo i due poligoni a terra gestiti con accortezza, JTB ha rotto gli indugi nel terzo giro, prendendo una dozzina di secondi di margine che gli ha consentito di gestire senza pressione il tiro in piedi. Senza errori, il minore dei fratelli Bø ha preso il largo con il solo Quentin Fillon Maillet (un errore in precedenza a terra) a tenerne la scia: la sfida a distanza si è così giocata nell'ultima sessione di tiro. Una penalità a testa non ha intaccato gli equilibri e così JTB è andato a prendersi la decima vittoria nella specialità con una trentina di secondi di margine sul soddisfatto transalpino, mentre per la terza piazza a farsi largo è stato lo sloveno Jakov Fak (0-0-1-0) che non poteva chiedere viatico migliore in vista dei Mondiali di casa.

Nonostante i tre errori in piazzola, un Svetle Christiansen sopra le righe (1-0-1-1) ha saputo conquistare un importante quarto posto, bruciando allo sprint il tedesco Ard Peiffer (0-1-0-1) ed il connazionale Erlend Bjøntegård, a sua volta incappato in tre giri di penalità. Il tiro nel finale ha tradito anche Sturla Lægreid (0-0-2-1): tre errori in piedi che non gli hanno permesso di tenersi a portata di vista con Bø, facendolo scendere fino al 14° posto, in scia a Tarjei Bø (1-0-1-2) e Sebastian Samuelsson (0-2-0-1) ed appena davanti a Lukas Hofer (0-0-1-2). La prova dell'azzurro è stata perfetta fino al quarto poligono, visto che dopo il primo errore in piedi era in perfetta linea per lottare per il podio. I due errori nell'ultima sessione sono stati letali e l'hanno inesorabilmente allontanato dalle posizioni che contano. Tre errori anche per il giovane debuttante Didier Bionaz (0-1-1-1), più che soddisfatto per il 21° posto finale: dopo essersi conquistato un posto tra i "grandi", il ventenne valdostano era atteso ad una prova di maturità e dati alla mano non ha proprio fallito.

La classifica di giornata

Luca Perenzoni

Ti potrebbero interessare anche: