Skiroll | 22 marzo 2021

I giornali trentini: la Val di Fiemme dovrebbe ospitare i Mondiali di Skiroll 2021

La FIS non ha ancora ufficializzato l'assegnazione dell'evento, ma molto probabilmente dal 16 al 19 settembre i campioni dello skiroll si giocheranno le medaglie in Val di Fiemme

I giornali trentini: la Val di Fiemme dovrebbe ospitare i Mondiali di Skiroll 2021

Dopo lo stop obbligato a causa dell’emergenza covid-19, che nella passata stagione non aveva permesso alla Val di Fiemme di ospitare, come da tradizione, la Coppa del Mondo di skiroll e agli atleti azzurri di prendere parte alle competizioni internazionale per lo stop imposto dalla FISI, il movimento italiano dello skiroll dovrebbe essere risarcito con gli interessi.

Secondo quanto riportato dai quotidiani trentini, L’Adige e Alto Adige, la Val di Fiemme dovrebbe ospitare dal 16 al 19 settembre prossimo i Campionati Mondiali di skiroll. L’evento era stato inizialmente programmato in Russia, la quale ha però dovuto rinunciare a causa della sentenza WADA che gli vieta di partecipare sotto la propria bandiera ed organizzare eventi mondiali ed olimpici. A questo punto si è fatta avanti la Val di Fiemme e sembrerebbe imminente l’assegnazione dell’evento da parte della FIS, che ad oggi non è ancora ufficiale.

In attesa della decisione della FIS, il Comitato Organizzatore, guidato da Cristina Bellante, è già al lavoro per farsi trovare ovviamente pronto. Team e team sprint dovrebbero disputarsi come sempre a Ziano di Fiemme, la gara in salita dovrebbe scattare dal centro e terminare sul Cermis dopo una lunga escursione in valle, mentre ci sarebbe anche l’idea di portare una gara a Lavazè per valorizzare la nuova pista di skiroll in quota, che ospiterà presto grandi nazionali di fondo e biathlon, che si stanno affrettando a prenotare per preparare lì le Olimpiadi.

Il tutto ovviamente senza dimenticare che la Val di Fiemme nel frattempo si sta già preparando per ospitare le gare finali del Tour de Ski 2022 e la Coppa del Mondo di combinata nordica, sperando di poter tornare ad aprire le porte ai tanti appassionati che coloreranno la splendida valle trentina.

Matteo Tanel, i fratelli Becchis, le gemelle Bolzan, Laura Mortagna e tutti gli atleti azzurri che lo scorso anno si sono allenati con tanto impegno pur essendo impossibilitati a gareggiare sono pronti a tornare con ancora maggiori motivazioni. Il dt Michel Rainer e lo staff tecnico azzurro guidato da Emanuele Sbabo sono già al lavoro per organizzare al meglio la preparazione. E chissà che all’evento non possano prendere parte, magari in piena preparazione olimpica, anche alcuni big dello sci di fondo. In fin dei conti due anni fa erano presenti Bolshunov e Nepryaeva, ma anche l’azzurra Scardoni che vinse due medaglie. Proprio gli azzurri della nazionale di fondo furono grandi protagonisti nel 2015 proprio in Val di Fiemme, con Pellegrino, Nöckler, Rastelli, Stürz, Vuerich, De Martin Topranin, Ilaria Debertolis e tanti giovani che  andarono a medaglia. Chissà che non possano prendere parte ad alcune gare, ovviamente dando priorità agli atleti che nello skiroll fanno tutta la stagione. Insomma si aspetta l’annuncio della FIS, la Val di Fiemme però è già pronta.

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: