Sci di fondo | 23 maggio 2021

Gli organizzatori del Blinkfestivalen sperano di riaprire agli atleti stranieri

L'evento è in programma dal 5 all'8 agosto a Sandnes; al via potrebbero tornare anche atleti stranieri: "Dipende da cosa sarà fatto con il pass per i vaccinati"

Gli organizzatori del Blinkfestivalen sperano di riaprire agli atleti stranieri

Da diversi anni è uno degli appuntamenti più attesi dell’estate, in quanto permette ai big internazionali di sci di fondo e biathlon di avere un primo confronto diretto in piena preparazione, alimentare quella voglia di competere che è lo stimolo in più di ogni atleta.
Lo scorso anno, le limitazioni causate dalla pandemia di covid-19, non ne avevano permesso il regolare svolgimento, al via vi erano solo norvegesi e ai tifosi non era permesso di assistere dal vivo, ma quest’anno il Blinkfestivalen spera di tornare ad una semi nomalità.

Il Blink 2021 è in programma dal 5 all’8 agosto e si svolgerà alla Sandnes Arena, tolto così dal centro della città. Una scelta obbligata, in quanto al momento non si hanno ancora certezze su cosa sarà permesso fare nel mese di agosto e non avrebbe avuto senso costruire un’arena di biathlon nel centro, chiudendo strade, senza sapere se i tifosi avrebbero poi potuto assistervi.

L’augurio intanto è di aprire nuovamente agli atleti stranieri, per assicurare così un confronto di altissimo livello. «L’augurio è che la situazione mondiale sia così cambiata da poter invitare in Norvegia anche gli atleti stranieri – ha affermato il manager sportivo Arne Idland – vedremo cosa si farà con il pass per i vaccinati e quali restrizioni verranno applicate nel mese di agosto».

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: