Biathlon | 27 novembre 2021

Biathlon - Didier Bionaz dopo il 38° posto di Östersund: "Punti che danno fiducia"

Per Danielsson - Projekt P

Per Danielsson - Projekt P

L’estate era stata un po’ travagliata e anche a Idre non era completamente soddisfatto di come erano andate le cose. Didier Bionaz era arrivato a Östersund determinato a fare un passo in avanti e dimostrare a se stesso di poter lottare nuovamente ai livelli della passata stagione. Anzi, Didier ha fatto anche di più, facendo addirittura sognare una top ten fino all’ultimo poligono, quando è arrivato un doppio errore.

Peccato, ma il 38° posto finale ha regalato al valdostano del Centro Sportivo Esercito punti che valgono tanto a livello mentale, è riuscito a dimostrare a se stesso di esserci.

«Sono contento – ha affermato a Fondo Italia – era importante per me iniziare bene. Non avrei mai detto di farlo però così bene al tiro, in quanto questa mattina nell’azzeramento non c’ero, avevo sparato malissimo. Invece in gara le cose sono cambiate. Oggi ho sentito una maggiore pressione in piedi nell’ultima serie, che purtroppo non è stata delle migliori, ma ci sta anche trovarsi in questa situazione, è utile per fare esperienza. Sugli sci sono soddisfatto dei miei primi tre giri, poi sono saltato, specie nell’ultimo giro avevo mal di gambe e ho rotto anche un bastone. Insomma, per diversi aspetti è stata una gara un po’ complicata, per questo sono contento. Era partire bene, perché non venivo da delle gare bellissime, anche in estate. Ciò mi ha dato fiducia».

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: