Salto | domenica 16 settembre 2018

Philipp Aschenwald e Ren Nikaido bissano il successo ad Oslo e Rasnov

Continua la striscia vincente del ventitreenne tirolese in Continental Cup, mentre il nipponico Nikaido ha strapazzato la concorrenza nella Fis Cup di Rasnov

Instagram Philipp Aschenwald

Instagram Philipp Aschenwald

Quest’oggi si è concluso il weekend ricco di appuntamenti per i circuiti minori di salto speciale. Sul Midtstubakken di Oslo l’austriaco Philipp Aschenwald ha raccolto il secondo successo in due giorni, andando sempre più a prendere il largo nella classifica generale di Continental Cup.

La competizione al termine della prima serie era parsa decisamente più aperta rispetto a ventiquattrore or sono, dal momento che Andreas Stjernen guidava con un margine di qualche decimo proprio su Aschenwald e un paio di punti sul tedesco David Siegel. Il norvegese ha sfruttato il forte vento frontale trovato, ben superiore ai 2 m/s, per andare ad atterrare oltre l’HS a 106.5 m, mentre il tirolese ed il teutonico si sono ben difesi raggiungendo rispettivamente 103.5 m e 104.5 m con vento decisamente inferiore.

Nella serie decisiva Aschenwald ha sfoderato un’ottima prestazione da 105.5 m che gli ha permesso di allungare su tutti gli avversari, alla quale non è riuscito a rispondere Stjernen, incappato in un salto negativo da 97 m che lo ha fatto precipitare in classifica fino al 5° posto finale.

In piazza d’onore si è attestato comodamente Siegel, autore di un buon salto da 103.5 m, precedendo il connazionale Moritz Baer, al primo podio della carriera nel circuito cadetto. Si è dovuto accontentare della quarta posizione per soli 3 decimi di punto il giovane sloveno Zak Mogel, per l’ennesima volta in lotta con i migliori quest’estate.

È tornato a fare capolino nella top ten anche il polacco Aleksander Zniszczol (6°), precedendo l’austriaco Stefan Huber (7°) e i padroni di casa Fredrik Bjerkeengen (8°) e Joacim Ødegård Bjøreng (9°). Passo falso invece per il tedesco Constantin Schmid, il quale dopo un primo salto discreto è incappato in una seconda serie da dimenticare, terminando infine 21°.

La classifica generale di Continental Cup vede ora Aschenwald sempre più solo al comando con 678 punti, inseguito in prima battuta dall’assente Killian Peier (350), mentre si è portato in terza piazza Mogel (299).

Il prossimo fine settimana il circuito cadetto si sposterà in Polonia a Zakopane, dove sono in programma due competizioni.

COC OSLO II – HS106
1. ASCHENWALD Philipp (AUT) 263.3
2. SIEGEL David (GER) 255.2
3. BAER Moritz (GER) 242.6
4. MOGEL Zak (SLO) 242.3
5. STJERNEN Andreas (NOR) 240.1
6. ZNISZCZOL Aleksander (POL) 239.9
Clicca qui per i risultati completi.

In contemporanea si è gareggiato in Fis Cup a Rasnov, dove a ventiquattrore di distanza si è riconfermato vincitore il nipponico Ren Nikaido. Quest’oggi il giapponese ha letteralmente dilagato, andando a far segnare il miglior punteggio in entrambe le manche, terminando con 16 lunghezze di margine sul più vicino inseguitore.

La competizione è stata decisamente influenzata dal vento, che ha spirato sempre frontalmente, ma con intensità molto altalenante nel corso della prova. Nikaido al cambio è stato colui che ne ha trovato di meno ed è riuscito così a primeggiare senza mai far segnare una delle migliori misure.

Si è assistito a numerosi ribaltoni in classifica tra una manche e l’altra, così in piazza d’onore è salito il tedesco Johannes Schubert, protagonista di una buona rimonta grazie ad un buon salto da 93 m. È riuscito così a sopravanzare il connazionale Dominik Mayländer, che nella prima parte di gara aveva fatto segnare la miglior misura di giornata con 99.5 m.

Quarta piazza ancora per un teutonico, il diciottenne Luca Roth, mentre ha chiuso 5° il salisburghese Jan Hörl, anche quest’oggi in lizza per il podio, ma solo fino a metà gara. Tutto il resto della top ten è stata occupata da atleti battenti bandiera tedesca o austriaca, con il primo sloveno, Tjas Grilc, solamente 11°.

Ancora in zona punti l’azzurro Mattia Galiani, 22°, mentre più attardati hanno chiuso i compagni di squadra Daniel Moroder (42°) e Francesco Cecon (43°).

FIS CUP RASNOV II – HS97
1. NIKAIDO Ren (JPN) 241.7
2. SCHUBERT Johannes (GER) 225.7
3. MAYLÄNDER Dominik (GER) 224.1
Clicca qui per i risultati completi.

Proprio nella località rumena il prossimo weekend è previsto l'appuntamento con il Summer Grand Prix maschile: venerdì 21 è in programma la qualificazione, seguita da due prove individuali sabato e domenica.

Martina Dardanelli

Ti potrebbero interessare anche: