Salto | sabato 07 luglio 2018

Killian Peier si aggiudica la prima gara di Continental Cup di Kranj

L’elvetico ha archiviato il primo successo della carriera nel circuito cadetto. Hanno completato il podio il russo Evgeniy Klimov e il teutonico Felix Hoffmann

Foto di M. Dardanelli

Foto di M. Dardanelli

Questo pomeriggio si è aperta a Kranj la stagione su plastica della Continental Cup 2018 di salto speciale. Competizione nobilitata dalla presenza della nutrita schiera dei padroni di casa sloveni, ma anche dai team suomi e russo ed importanti seconde linee tedesche e nipponiche. In una gara caratterizzata da vento alle spalle sostenuto, a recitare il ruolo di protagonista è stato però lo svizzero Killian Peier, salito sul gradino più alto del podio nel circuito cadetto per la prima volta in carriera.

Il ventitreenne elvetico si è ben comportato in ambedue le serie di gara: ha chiuso la prima in 2^ piazza con un'ottima prestazione da 103 m, per poi effettuare il sorpasso il quella decisiva, andando ad atterrare a 105 m. Si è così dovuto accontentare della piazza d’onore il russo Evgeniy Klimov, autore comunque di due prove di spessore da 107.5 m e 104.5 m. Ha però sempre pagato dazio rispetto allo svizzero nella componente stilistica, perdendo importanti punti che gli sono costati il successo.

Ha completato il podio il tedesco Felix Hoffmann, protagonista di una grande rimonta nella manche decisiva, dopo aver terminato la prima solamente in 10^ posizione. Ha così superato di una manciata di decimi l’austriaco Stefan Huber e lo sloveno Anze Semenic 5°. Quest’ultimo è stato il migliore tra i padroni di casa, ma non è riuscito ad archiviare quel podio che sembrava alla portata a metà gara. Infatti il venticinquenne sloveno era 3° con un'ottima prova da 104.5m, avendo sfruttato al meglio una finestra di vento decisamente più favorevole rispetto alle condizioni trovate dagli avversari. Al momento decisivo però non è riuscito a ripetersi, perdendo inevitabilmente posizioni.

Tra i giapponesi si sono ben comportati Yukiya Sato e Naoki Nakamura, rispettivamente 6° e 10°. Tra i due si sono inseriti gli attesi teutonici Andreas Wank 7° e David Siegel 8°. I due atleti del Baden-Württemberg hanno però avuto un andamento di gara molto differente: il trentenne di Hinterzarten è stato costante con due salti sui 99m, mentre il ventunenne di Baiersbronn ha alternato una prova opaca ad una di ottimo livello, che gli ha permesso di recuperare ben 12 piazze.

La top ten è stata completata dal finlandese Jarkko Määttä 9°, mentre ha concluso a ridosso il migliore tra i polacchi, Przemyslaw Kantyka 11°.

Hanno deluso le attese i padroni di casa, che hanno concluso lontano dalle posizioni di prestigio, eccezion fatta per Semenic e Tomaz Naglic. Quest’ultimo si è attestato in 30^ posizione, ma in virtù della squalifica subita nella seconda serie per tuta irregolare, senza la quale avrebbe chiuso 6°. Gli altri sloveni schierati, tra cui Anze Lanisek (12°), Bor Pavlovcic (14°), Tilen Bartol (22°), Domen Prevc (25°), Timi Zajc (33°) e Nejc Dezman (43°), invece non hanno brillato.

Va in ogni caso considerato che siamo solo ad inizio stagione, dunque i valori in campo sono certamente da prendere con le pinze ed un primo bilancio potrò essere fatto solamente con il passare delle settimane.

Essendo stata questa la prima competizione stagionale, la classifica generale di Continental Cup rispecchia in tutto e per tutto quella di questa competizione. Dunque Peier si è aggiudicato il pettorale di leader con 100 punti, seguito da Klimov (80) ed Hoffmann (60).

Domani si replicherà con una seconda gara nella località slovena.

COC KRANJ I – HS109
1. PEIER Killian (SUI) 277.6
2. KLIMOV Evgeniy (RUS) 275.5
3. HOFFMANN Felix (GER) 250.8
4. HUBER Stefan (AUT) 262.3
5. SEMENIC Anze (SLO) 262.2
6. SATO Yukiya (JPN) 259.9
Clicca qui per i risultati completi.

Martina Dardanelli

Ti potrebbero interessare anche: