Sci di fondo | 22 ottobre 2019

Fondo - Skitour 2020, Stina Nilsson può battere Johaug? Le opinioni di Marit Bjørgen e Anders Södergren

La svedese è stata l'unica in grado di battere Johaug in una distance della passata stagione; Bjørgen: "Sarà decisiva la 38km, vedremo se Nilsson sarà un'atleta da lunghe distanze"

Fondo - Skitour 2020, Stina Nilsson può battere Johaug? Le opinioni di Marit Bjørgen e Anders Södergren

Gli addetti ai lavori vedono in Stina Nilsson una delle avversarie più pericolose per Therese Johaug in vista della prossima stagione soprattutto nei tour. La ventiseienne svedese è stata l’unica atleta in grado di battere Johaug in una distance nel corso della passata stagione, battendola in volata nella mass start di 10km in classico delle finali di Quebec City. Nilsson nell’occasione portò a casa anche il Tour confermandosi un atleta molto competitiva in questo tipo di competizioni.

Ecco perché in molti, valutando anche i format di gara in programma nell’esordiente Skitour scandinavo del prossimo febbraio, considerano Nilsson una delle candidate alla vittoria o almeno delle atlete in grado di mettere in difficoltà Johaug. Nilsson potrebbe approfittare delle due sprint in programma e sicuramente, per quanto si è visto lo scorso anno, è anche in grado di resistere negli inseguimenti da 15km. A fare la differenza a vantaggio di Johaug, però, potrebbe essere la 38km in skating da Storlien a Meråker, una distanza inedita per le donne. Sicuramente una gara nella quale la Johaug dello scorso anno farebbe il vuoto, mentre la svedese potrebbe soffrire.

Ne ha parlato Marit Bjørgen, ambasciatrice norvegese dell’evento: «Non vedo l’ora arrivi questo tour. Spero ci saranno dei bei duelli e un bella lotta dall’inizio alla fine – ha affermato all’Expressenpenso siano delle belle tappe, anche quella di Åre. Infine credo sia interessante anche la tappa tra Storlien e Meråker. Sarà interessante vedere se Stina potrà fare un nuovo passo in avanti nelle lunghe distanze. Quella gara sarà cruciale perché si può guadagnare o perdere molto».

L’otto volte vincitrice della medaglia d’oro olimpica ha poi aggiunto: «Abbiamo visto com’è andata nel mini tour canadese della passata stagione, quando Nilsson ha vinto, ma nello Skitour scandinavo avremo delle tappe veramente dure che richiedono certe capacità, mentre in Canada le gare erano più semplici».

Anche Anders Södergren, ambasciatore svedese per lo Skitour 2020 e vincitore di due medaglie olimpiche, pensa che sarà decisiva la 38km ma è molto fiducioso per Stina Nilsson: «Sarà la quarta tappa e se Stina dovesse essere davanti nella classifica generale del Tour, potrebbe fare una gara molto tattica. La parte più difficile sarà all’inizio del percorso, quindi se riuscisse a non farsi staccare da Johaug in quella parte del circuito, potrebbe rendere la gara molto emozionante. Stina Nilsson ha fatto già molto bene nei Tour in passato».  

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: