Combinata | 22 gennaio 2021

Combinata Nordica - Ryota Yamamoto vince un PCR condizionato dal vento; ottimo Pittin 15°, mentre in difficoltà Riiber

A Lahti si è aperto il weekend di Coppa del Mondo di combinata nordica; buone notizie per l'Italia grazie ad Alessandro Pittin; il vento ha mandato in difficoltà diversi big

Foto Newspower

Foto Newspower

Il vento ha fortemente condizionato il PCR di Lahti, che è andato ugualmente avanti fino alla sua conclusione vedendo però penalizzati tutti i big. Addirittura Jarl Magnus Riiber ha chiuso in 23ª posizione, ben distante dal giapponese Ryota Yamamoto, il primo in classifica con un salto che gli consentirebbe di partire in un’eventuale inseguimento con 24” di vantaggio su Bjørnstad. Dei big il migliore è stato quindi Fabian Riessle che ha chiuso al sesto posto, ma anche Geiger si è ben difeso con un’ottava piazza. Per i due un distacco di circa un minuto dalla testa.

Arrivano ancora sorrisi per l’Italia da Alessandro Pittin. Il friulano delle Fiamme Gialle ha concluso al 15° posto e se si dovesse utilizzare il PCR partirebbe con un distacco di 1’15” dalla vetta. Ma al di là del risultato, è la conferma di un Pittin che ha ritrovato la fiducia sul trampolino, anche quello più grande. Una bellissima notizia per l’Italia ad un mese dai Mondiali. Poco dietro Herola, 18° a 1’34”. Segnali di crescita anche da Costa e Kostner, rispettivamente 28° a 2’25” e 32° a 2’42”. 37ª posizione finale per Buzzi.

Per la classifica clicca qui

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: