Altri circuiti | 10 febbraio 2019

Salto - Tre vincitori diversi nel weekend di Continental Cup ad Iron Mountain

Pius Paschke, Thomas Aasen Markeng e Marius Lindvik tornano dalla trasferta statunitense con un successo di peso nel circuito di secondo livello del salto speciale

Credits photo: Michele Dardanelli

Credits photo: Michele Dardanelli

In questo weekend, in quel di Iron Mountain, sono andate in scena ben tre competizioni individuali di salto speciale, valide per la Continental Cup, due nella giornata di sabato, ed una, invece, in quella odierna.

Un fine settimana, quello nel Michigan, a forti tinte norvegesi, con i ragazzi scandinavi che sono stati in grado di incamerare 2 vittorie e ben 4 podi con 3 atleti differenti. Nella prima competizione del sabato, che recuperava quella andato a vuoto venerdì per le difficili condizioni meteo (già recupero, di per sé, di una gara non disputatasi ad Erzurum), si è imposto l'esperto tedesco Pius Paschke, riuscendo a far la differenza, con un grande secondo salto, ai danni di Robin pedersen, relegato sul secondo gradino del podio.

Esecuzione numero 2 degna di nota anche per il giovane norvegese Thomas Aaasen Markeng, che, reduce dai fasti del mondiale giovanile, si è assicurato prima il terzo posto in rimonta in gara 1, poi una notevole vittoria in gara 2, anche qui risalendo la china con un secondo salto pregevole. A farne le spese, in questa occasione, è stato l'austriaco Stefan Huber, cattedratico nella prima serie, più in difficoltà nella seconda, ma comunque in grado di difendersi dall'assalto di Markus Schiffner, accontentasoi della terza piazza.

Nella gara odierna, invece, la vittoria è andata a Marius Lindvik, con il talentuoso ragazzo norge che, grazie ad una seconda esecuzione da 133.5 metri, dopo che aveva chiuso in quarta piazza la prima serie, gli ha assicurato il successo, di un'incollatura su un eccellente Markus Schiffner, nuovamente protagonista. Terza posizione per lo sloveno Zak Mogel, costantemente nelle zone alte della graduatoria per tutto il corso del fine settimana statunitense.

In classifica generale Robin Pedersen si è ripreso la leadership con 536 punti, ma alle sue spalle, la lotta è serratissima, con altri 3 atleti nelle vicinanze. Lindvik (531), Aigner (513) e Paschke (509), grandi protagonisti di questa stagione nel circuito cadetto, sono tutti in corsa per archiviare il successo definitivo.

Appuntamento per la prossima tappa di Continental Cup fissato per il 15 ed il 16 di febbraio, con due gare individuali previste sul trampolino di Oberstdorf.

Iron Mountain I - HS 133/Continental Cup
1. PASCHKE Pius (GER)  265.6
2. PEDERSEN Robin (NOR)  258.9
3. MARKENG Thomas Aasen (NOR)  256.3
4. MOGEL Zak (SLO)  254.9
5. LIENHER Maximilian (AUT)  252.9

Clicca qui per i risultati completi.

Iron Mountain II - HS 133/Continental Cup
1. MARKENG Thomas Aasen (NOR)  270.0
2. HUBER Stefan (AUT)  263.4
3. SCHIFFNER Markus (AUT)  261.7
4. LINDVIK Marius (NOR)  258.8
5. ZNISZCZOL Aleksander (POL)  255.4

Clicca qui per i risultati completi.

Iron Mountain III - HS 133/Continental Cup
1. LINDVIK Marius (NOR)  271.6
2. SCHIFFNER Markus (AUT)  270.1
3. MOGEL Zak (SLO)  267.3
4. BAER Moritz (GER)  265.7
5. MARKENG Thomas Aasen (NOR)  260.7

Clicca qui per i risultati completi.

 

Matteo Viscardi

Ti potrebbero interessare anche: